sabato 26 aprile 2014

Recensione - Non cercarmi mai più di Emma Chase

Ho acquistato "Non cercarmi mai più" di Emma Chase apposta per il giveaway indetto nel blog. Certo, conoscevo già il titolo e avevo letto qualche recensione al riguardo, di cui alcune pienamente positive. Nonostante ciò ero scettica sul leggerlo o meno, avendolo in mano ne ho approfittato per sfogliarlo ritrovandomi a finirlo. E' una lettura molto leggera e tratti ironica, sicuramente adatto ad accompagnarvi per qualche ora pomeridiana.

Titolo: Non cercarmi mai più (Tangled #1)
Autore: Emma Chase
Editore: Newton Compton
Pagine: 286
Prezzo: 9,90
Data pubblicazione: 27 Novembre 2013

Trama:
Drew Evans è bello e arrogante, fa affari multimilionari nella società di famiglia e seduce le donne più belle di New York con un semplice sorriso. Allora perché è stato per sette giorni con le imposte chiuse nel suo appartamento, triste e depresso? Lui risponderebbe che è colpa dell'influenza. Ma noi tutti sappiamo che non è proprio la verità. Katherine Brooks è brillante, bella e ambiziosa. Quando Kate viene assunta come nuova associata presso l'impresa di investimento bancario del padre di Drew, il focoso playboy entra in tilt. La competizione professionale che si stabilisce tra i due mette in crisi Drew, l'attrazione per lei è fonte di distrazione.
Sicuramente una lettura così come viene presentata: "Sexy, romantica ed esilarante". Una lettura scorrevole, che intrattiene il lettore e si finisce in qualche ora di lettura.
La narrazione avviene in prima persona e per una volta, a differenza dei tanti romanzi del genere, non è la donna a narrare, ma troviamo il punto di vista maschile. 
Drew il protagonista è un po' lo stereotipo di questo genere: bello, ricco, playboy. La protagonista Kate d'altro canto è un peperino che si lascia desiderare ed è... fidanzata. Non fidanzata e basta, ma fidanzata da tipo dieci anni. La storia inizia in uno scenario pienamente disordinato, troviamo Drew nel suo appartamento solitamente in condizioni perfette e ordinato impeccabilmente (insomma infondo è un milionario) che dice di avere "l'influenza", un'influenza talmente grave da essersi trascurato a tal punto di trovarsi in condizioni irriconoscibili e con l'appartamento sottosopra. Non è un'influenza qualsiasi, non di quelle con il moccio colante e la fronte in bollore ma un'influenza che si appresta subito a spiegare.... E così ci addentriamo in una metà del libro nuova e di ricordi, dove viene spiegata la situazione iniziale e di come il protagonista sia finito in tali condizioni. Come ci è finito e cos'è l'influenza che si sente addosso? Di mezzo c'entra niente di meno che una donna. Il protagonista non era un playboy dal sorriso smagliante conquista tutte? Vi chiederete. Si, effettivamente si. Ma quando  Kate viene assunta dal padre di Drew nella sua impresa di investimento bancario si accende un forte desiderio per quella donna perfetta, sicura di sé, ambiziosa e soprattutto bellissima.
Ora con questo quadro, immaginate questa ragazza che incontra questo famoso playboy milionario. Okay, più o meno sappiamo come andrà a finire. Ma non finisce qui, il tutto è contornato da una piacevole ironia del personaggio, che strappa sicuramente qualche risata durante la lettura.
Il fattore "milionario" c'è ma si sente poco, non è portato a livelli estremi tipo elicotteri o l'uomo che possiede mezza (se non l'intera...) città in cui vive. Niente cose esagerate e trasognanti, ma una giusta dose tra realtà ed eccesso, per un personaggio come questo.
È strano pensare che l'autrice sia donna, perché nella mente di Drew sembrava proprio fosse un uomo a raccontare di sé e dei pensieri o abitudini di coloro del suo stesso sesso. Grande nota positiva per l'autrice!
D'altro canto però anche se il romanzo è partito in quarta una volta tornati al presente insieme al personaggio e al susseguirsi di eventi la lettura è rallentata così come alcuni passaggi mi sono risultati fastidiosi e scontati. Di punto in bianco il protagonista si risveglia e subisce un forte cambiamento, ma la mia antipatia va tutta a Kate, che si fa desiderare tanto e in realtà non dà nulla. Anche tutta la questione di conquista mi è parsa inutile, con le reazioni di una lei... buttate lì. Lui d'altro canto è e rimane un grande, con tutta la sua grande ironia e forza di volontà. Sicuramente un ragazzo che desidererebbero in tante, oddio non nella versione da playboy sciupa femmine, si intende.
Voto: 3/5
La composizione della serie:

1. Non cercarmi mai più (Tangled #1) - 2013 Italia
1.5 Dimmi di sì (Tangled #1.5) - Ebook 2014 Italia
2. Twisted (Tangled #2) - Cercami ancora 29 Maggio 2014 Italia 
3. Tamed (Tangled #3) - Attualmente inedito in Italia
4. Tied (Tangled #4) - Attualmente inedito in Italia

9 commenti:

  1. A me questo libro è piaciuto molto ^°^ poi mi ha presa proprio in un periodo in cui avevo bisogno di una lettura leggera scorrevole ed ironica! mi ha molto divertito ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio perfetto per una lettura leggera !!!

      Elimina
  2. Cris, innanzitutto ti faccio i complimenti per la grafica perché è stupenda. Mi piacciono questi colori così pacati. Bravissima! Anch'io come Leb ho adorato tantissimo questo libro. Con Drew non si fa altro che ridere e ogni tanto una lettura come questa ci vuole, senza drammi o emozioni profonde ;). Ti consiglio la novella che si avvicina al prossimo libro :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Violet! Eh Drew mi è piaciuto molto con la sua ironia, lei molto meno. Sono venuta a leggere la recensione della novella! Mi hai incuriosita mm...

      Elimina
  3. Questo libro non l'ho ancora letto ma ne ho sentito parlare molto ^^ chissà se mi passa tra le mani magari lo leggo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ne avevo sentito parlare molto! ;) se ti capita leggilo!

      Elimina
  4. Ciao Cristina ^^
    io l'ho letto mesi fa e mi è piaciuto tanto :3
    mi sono fatta le meglio risate xD anche la novella Dimmi di sì è molto carina, dove il nostro Drew ne combina quattro xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy! Effettivamente si, sono rimasta piacevolmente stupida dall'ironia che è riuscita ad attribuire l'autrice al personaggio! Qualche sana risata ;)

      Elimina
  5. mi piace molto la stoira di Drew e Kate, ho apprezzato di più quella dal punto di vista di lui.
    ottima analisi del libro ancora una volta.
    MI sono unita al tuo blog con piacere se ti va di ricambiare ti aspetto.
    A presto

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...