mercoledì 9 aprile 2014

Recensione - Divergent di Veronica Roth + Breve riflessione sul film

In vista dell'uscita al cinema di Divergent ne ho approfittato per fare una rilettura del fantastico libro scritto da Veronica Roth. Divergent penso sia stato il libro che mi ha portata ad amare follemente il genere distopico (con 1984 di Orwell ai tempi delle lezioni di letteratura inglese non era andato così magnificamente...) tanto da prediligerlo come genere e come letture must. Non avevo ancora il blog ai tempi, mi sembra passato così tanto tempo! Ne approfitto quindi per scrivere una recensione completa ora che mi sono rinfrescata la memoria.
Lunedì sono andata a vedere il film e devo dire che è stato molto fedele al libro, avevo quasi paura potesse deludere le mie aspettative o peggio rovinarle completamente (paure che accomunano sempre i lettori nè). Ma sono rimasta contentissima, l'unica cosa che mi ha fatto un po' storcere il naso è stato più che altro per il mio essermi immaginata i personaggi secondari in maniera diversa. Mi ero immaginata un Peter tutto muscoli e poco cervello, mentre nel film sembra un comune bulletto senza qualità fisiche che sovrastino altri. Mi ero immaginata una Christina e un Will diversi, nel film gli è stato dato molto meno spazio che nel libro. Quattro e Tris mi sono piaciuti moltissimo. Inizialmente Theo James, l'attore scelto per il ruolo, non mi convinceva. Adesso ne sono follemente innamorata! L'ambientazione è fantastica ci sono stati momenti in cui quasi mi venivano le lacrime agli occhi a vedere rappresentati i coraggiosi Intrepidi saltare dal treno, o le scene che più mi sono piaciute del libro descritte in maniera molto esauriente! E voi? Come avete trovato il film? Let me know!



Titolo: Divergent ( Divergent #1 )
Autore: Veronica Roth
Editore: DeAgostini
Pagine: 480
Prezzo: 9,90

Trama:Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...
Se non avete ancora avuto modo di leggere il libro, affrettatevi. Non aspettate oltre e addentratevi nel fantastico mondo di Veronica Roth. A causa della guerra la società è stata divisa in fazioni e chiusa in delle mura. Cinque fazioni che servono a mantenere la pace, fazioni ognuna con le proprie caratteristiche così come i loro compiti da eseguire. Ci sono gli Eruditi, dalla forte intelligenza e con un grande sapere, i Pacifici dediti alla pace e all'amicizia, i Candidi con una forte sincerità, gli Abneganti generosi e altruisti al vertice del governo, e poi gli Intrepidi, forti e coraggiosi con il compito di proteggere la città. Coloro che non riescono a superare l'iniziazione che li poterà a far parte di una delle cinque fazioni, vivrà da Escluso per le strade.

La storia ruota attorno alla protagonista Beatrice Prior, sedicenne appartenente alla fazione degli Abneganti. Nonostante la sua fazione sia dedita all'altruismo lei non è mai riuscita ad essere altruista di natura, tanto da cambiare fazione a quella degli Intrepidi durante l'iniziazione, tradendo così i genitori. Il test serve ad indirizzare i ragazzi alla fazione che più gli s'addice, attraverso le scelte che uno esegue in determinati scenari, ma gli Intrepidi non sono il risultato del test di iniziazione di Beatrice.  Per lei è stato diverso, è risultata conforme a più fazioni, scoprendo quindi di essere una Divergente. Ma la divergenza è sinonimo di pericolo nella sua società, tanto da doverlo nascondere. Inconsapevole di quale sia il vero pericolo la protagonista si ritroverà a crescere e diventare forte grazie anche ai duri allenamenti da intrepida cercando di nascondere la sua natura divergente, finché la pace verrà minacciata da una guerra imminente tra fazioni...


Inutile dire quanto mi sia piaciuto l'intero aspetto dispotico del libro, la Roth è stata un genio a suddividere un intera popolazione per categorie e colori, per intelligenza o coraggio. Eppure, facendo una più profonda riflessione, ci accorgiamo di come il tutto si rifletta un po' anche nel nostro mondo reale. Siamo tutti diversi ma mischiati nella società, ognuno con qualche elemento in più o in meno che ci accomuna o che ci differenzia. Con la divisione delle fazioni e la loro descrizione, non vi siete ritrovati un po' Eruditi dentro, o Abneganti con un misto di Candidi e così via? E' vero quello che dice Quattro, il protagonista maschile, nella spiegazione dei suoi tatuaggi: i simboli di tutte le fazioni. Perché? Perché non vuole essere solo coraggioso, vuole essere anche tutto il resto.
La storia è additiva, difficile staccarsi da tutti gli avvenimenti che si susseguono. Affrontiamo le paure di Tris nelle sue simulazioni, ci avviciniamo insieme a lei al suo istruttore, Quattro. Soffriamo delle sue riflessioni, i suoi dubbi o paure. Siamo curiosi di sapere il significato della sua divergenza. Partecipi dall'inizio alla fine, in un mondo che sembra la pace e il controllo, che sembra sia la risposta ai mali. Ma come nella realtà c'è sempre chi ha un segreto da nascondere, o che brama il potere assoluto con conseguenza un'inevitabile piano di guerra.

Voto: 5/5
La composizione della serie:

1. Divergent (Divergent #1)
2. Insurgent (Divergent #2)
3. Allegiant (Divergent #3)

15 commenti:

  1. Non leggo la recensione perché c'è l'ho in lettura e non voglio essere influenzata xD però poi vengo a leggerla, così vedo se la pensiamo allo stesso modo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio che ti piaccia Christy!

      Elimina
  2. Awww Theo ha conquistato tutte U__U io l'avevo già visto in un altro film e avevo apprezzato moltissimo la scelta di prenderlo come Quattro :3
    Son contenta questo primo libro ti sia piaciuto :D spero ti piaceranno anche i seguiti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si. Mi ha conquistata, è la mia fine. Io è la prima volta che lo vedo sullo schermo!
      Sto leggendo Allegiant... e ho paura ç_ç

      Elimina
  3. E' un libro veramente stupendo! Una saga bellissima! *-----*
    Il film mi è piaciuto davvero tanto! Mi sono innamorata follemente di Theo (pensare che all'inizio non mi convinceva) e Shaileene è stata bravissima! :D
    I personaggi secondari me li immaginavo anche io diversi! Al lo volevo più ciocciottello e poi volevo la scena del coltello da burro xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem... all'inizio non mi convinceva e adesso lo adoro! Lei è fantastica, perfetta nel ruolo di Tris!
      Al me lo vedevo più gigante ad essere sincera!! Ahahah e la scena del coltello...ad una certa mi immaginavo non l'avessero inserita!

      Elimina
  4. Tutte pazze per Theo!!!! Anche io sono molto soddisfatta del film, hanno fatto un ottimo lavoro :)
    Per il libro, beh io AMO questa saga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai siamo tutte follemente innamorate! Ahimè! :D è il fascino di Quattro, dai.

      Elimina
  5. Il libro mi è piaciuto davvero tantissimo e per una volta sono davvero davvero soddisfatta dell'adattamento cinematografico! Tris e Four erano perfetti nel ruolo ed i film, a parte un paio di scene, era super fedele al libro. Uno dei migliori adattamenti che abbia mai visto!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione Frannie! Anche tutta l'ambientazione è stata fantastica!!!

      Elimina
  6. La saga è una delle miei preferite, anche se ho preferito di molto Insurgent, e ora sto leggendo Allegiant. Il film lo devo ancora vedere però conosco Theo James, quindi la scelta non mi era dispiaciuta, ma vederlo nel ruolo è tutta un'altra cosa. Comunque sembrate tutte molto soddisfatte quindi non vedo l'ora di vederlo e di ammirare il buon Theo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, ormai la saga si fa riconoscere. Insurgent è più movimentato rispetto a Divergent che introduce a tutta la storia, nel secondo succede di tutto e di più! :P sto leggendo anch'io Allegiant, incrociando le dita....

      Elimina
  7. AAAA io vado sta sera a vedere il film! *___* non vedo l'ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere poi cosa ne pensi!!! *___*

      Elimina
  8. Waho, gli hai dato il massimo dei voti! La mia wishlist é lunga, lo ammetto, ma questo é praticamente in cima assieme al seguito di Cinder (cronache lunari) :3

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...