lunedì 23 marzo 2015

Recensione - Tutta colpa di un libro di Shelly King

Buongiorno miei cari lettori e buon inizio settimana! Lo so che il lunedì non piace a molti, ma sono sicura che un po' di spazio per una buona lettura ci sta sempre. Torno oggi con la recensione di "Tutta colpa di un libro" dell'autrice Shelly King edito da Garzanti editore che ringrazio per la copia. La copertina di questo libro è stato amore a prima vista: una montagna di libri, un tenerissimo gattino e...che colpa può avere un libro? Curiosi?

Titolo: Tutta colpa di un libro
Autore: Shelly King
Editore: Garzanti
Pagine: 244
Prezzo: 16,40
Data uscita: 06 Marzo 2015
E venerdì pomeriggio e, come ogni giorno, Maggie è andata a rifugiarsi nel suo posto preferito, la libreria Dragonfly di Mountain View, California. Accoccolata nella grande poltrona di liso velluto verde, circondata da pile di vecchi libri usati e con un romanzo d'avventura in grembo, Maggie legge di eccitanti scorribande e amori tempestosi. Fra gli scaffali polverosi riesce quasi a dimenticare di avere perso il lavoro e di avere il conto in banca quasi a secco. E oggi le capiterà fra le mani qualcosa di veramente speciale: una copia logora e ingiallita dell'"Amante di Lady Chatterley". Non si tratta di un libro qualsiasi, perché i margini delle pagine nascondono la corrispondenza di un uomo e una donna che non si conoscono, Henry e Catherine. Parole d'amore e corteggiamento, frasi piene di gentilezza e passione, fino all'ultimo messaggio, una richiesta di appuntamento... Chi sono i due? Saranno riusciti a trovare il coraggio di guardarsi negli occhi e rivelare la loro identità? Maggie si appassiona alla loro storia e vorrebbe saperne di più. Perché quelle parole piene di emozione lei le ha sempre lette nei libri, ma non immaginava che si potessero dire veramente. 0 almeno, lei non l'ha mai fatto. Ma la vita è pronta a sorprenderla, perché la libreria Dragonfly è in pericolo. All'angolo della strada si è aperta una nuova libreria di catena e i suoi libri intonsi e luccicanti minacciano di cancellare per sempre il segreto fascino delle pagine di un tempo...
Maggie ha perso il lavoro, ha perso l'amore. Ha perso o forse non ha mai trovato il senso che cerca per la sua vita, cosa farne, dove andare, dove restare. L'unica sicurezza e pace viene dalle pagine di libri, tanti o pochi ma buoni. Tra il dividere le uniche due poltrone della libreria Dragonfly, al bere una tazza di caffè, cerca di andare avanti, seppur possa sembrare una perdita di tempo. Tra gli scaffali di questa libreria dell'usato, Maggie si ritroverà inaspettatamente a lavorare "di passaggio", alla continua ricerca del lavoro per cui vale la pena lavorare. Forse o soprattutto il lavoro degno, quello che ha sempre voluto per lei la ricca madre. Quello che non ha niente a che fare col spostare libri vecchi ed usati e guadagnare solo dieci dollari all'ora. Tra la magia dei libri e delle persone che li amano, però, Maggie si lascerà trascinare alla scoperta di come non importino solo le grandi aspirazioni, quando anche una piccola nota o scambio di passioni anonime scritte a penna a margine possano far sognare e vivere.
Sono rimasta affascinata dalla trama ben presentata di questo libro, dalla copertina, dal titolo. Insomma, come ogni lettore è difficile resistere alla tentazione di tanti libri in copertina, ad una storia come questa intrisa di mistero e passione. Vi è mai capitato di trovare per sbaglio in biblioteca, in una libreria usata, un libro con a margine parole o scarabocchi? A me no, anzi, quasi provo ribrezzo al pensiero di vedere pagine preziose scalfite da una punta arrotondata. Non mi è mai capitato però di vedere tali scarabocchi con gli stessi occhi della protagonista Maggie, anzi, non mi è mai capitato di imbattermi in un intrigo di emozioni come gli scambi ignari di Henry e Catherine. Sono loro, due nomi, a presenziare le pagine di un tomo vecchio, distrutto e ingiallito di "L'amante di Lady Chatterley". Scambi, sussurri, proposte, richieste. Henry e Catherine hanno vissuto il loro incontro tra una pagina e l'altra, lasciando impresse per sempre le loro parole. Per essere trovate forse, solo da loro. Quando Maggie si imbatte per caso nel volume ne rimane affascinata, grazie alle parole dei due vede e percepisce le emozioni in maniera diversa. Ha sempre letto tante storie, tanti racconti, ma mai avrebbe pensato di trovare altrettanta passione nella realtà. Altrettanta fantasia e mistero. Al contempo lotta con la mancanza di denaro per la perdita di lavoro, passa le giornate in questa libreria usata, la Dragonfly, in un angolo e presto dimenticata. Passa il tempo con la passione che per lei è un passatempo, senza nemmeno pensare possa diventare un lavoro. Ma come spesso accade i piani della vita sono fatti per essere sconvolti e tra grandi aspirazioni ma piccole realtà Maggie si ritroverà finalmente a trovare il senso che cercava per la sua vita.
Tutta colpa di un libro, o tutto grazie ad un libro? La storia ha il suo fascino, il ritmo però parte veloce per poi rallentare sempre più. Tra le pagine di Shelly King troviamo grande, grandissimo amore per i libri, solo gli amanti possono apprenderlo. Tante citazioni, tanti titoli, tanti paragoni con i più grandi classici. Tanta attenzione nel descrivere una protagonista amante di una libreria ma in primo luogo dei libri, la cura, la passione, lo sdegno di vedere un libro rovinato. I personaggi secondari sono ben allineati, buffi a volte (Jason), bizzarri spesso (i clienti), teneri e altruisti da un lato (Hugo), passionali dall'altro (Rahjit). Ho apprezzato molto la storia ma a lungo andare la sensazione è stata quella di essere trasportati dentro a qualcosa che immaginavamo in una maniera per la presentazione, per poi rivelarsi tutt'altro durante il percorso.
3/5
Cosa ne pensate? Vi ispira?
Vi piacciono i libri che parlano di libri o amanti di libri?
Avete mai letto storie simili?
Voi scrivete sui libri?
Fatemi sapere!

5 commenti:

  1. Hm.. Ce l'ho anch'io, spero possa piacermi..

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Bella recensione,ma non penso che il libro possa piacermi...non leggo libri che parlano di libri ahahhhahah

    RispondiElimina
  3. Cristina!! che bella recensioe ... si amo i libri che parlano di libri .. il mio livello di empatia sale alle stelle se trovo protagonisti con la fissazione per i libri ... quindi si mi hai convinta ... lo leggerò ... entrare nel tuo blog crea seri danni alla mia WL .. ahahah

    RispondiElimina
  4. Mi sembra leggero ma carino, come pensavo :) spero mi piaccia!

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...