domenica 8 marzo 2015

Recensione - Cancella il giorno che mi hai incontrato di Leisa Rayven

Buon pomeriggio miei cari lettori! Oggi tiro un sospiro di sollievo, cosa che accade quando riesco a trovare un New Adult di tutto rispetto per poterne scrivere una bella recensione invece che una stroncatura. Mi ritrovo qui a buttare subito su pagina i miei primi pensieri (primi e sicuramente non ultimi pensieri) su "Cancella il giorno che mi hai incontrato" di Leisa Rayven (primo della serie Starcrossed) uscito da noi grazie alla Fabbri Editore che pubblicherà anche il suo seguito e che io ringrazio per la copia. Ho follemente adorato l'alchimia creata dall'autrice tra le sue pagine e credetemi quando vi dico che ho divorato più di 400 pagine in un pomeriggio e una notte. Sono stata rapita dalla storia di Cassie ed Ethan e spero possa coinvolgere anche voi allo stesso modo. Quando l'amore è irrazionale e a descrivere questa irrazionalità è una storia come questa, tanto di chapeau all'autrice.

Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato (Starcrossed #1)
Autore: Leisa Rayven
Editore: Fabbri Life
Prezzo: 15,90
Pagine: 432
Data pubblicazione: 26 Febbraio 2015
Cassandra e Ethan.
Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa. Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero?
Ho avuto tanti pensieri tante opinioni che continuavano a frullarmi per la testa durante la lettura e ora, a conclusione, non so se riuscirò a ritrovare le parole per poter buttare giù un pensiero giusto.
Mi ero preparata sicuramente al peggio, ciò che accade sempre quando decido di perdermi tra le pagine di un NA, se ci aggiungiamo poi alcune recensioni negative beh, l'aspettativa era bassina.
Ma dio quanto mi è piaciuta questa storia.

Sarà stato l'inserimento di Romeo e Giulietta. Saranno stati i personaggi bizzarri ma buffissimi. Sarà, sarà. In realtà è stato tutto l'insieme a rendere questa lettura veramente trascinante e coinvolgente.
La storia si divide in due, il prima e il dopo, dove il dopo accade a tre anni di distanza dal prima. Lui e lei sono gli stessi, un po' cambiati, un po' cresciuti, ma comunque gli stessi per il forte legame che li lega.
Cassandra è una giovane ragazze alle prese con una forte passione: la recitazione. Per lei recitare significa poter prendere in prestito vite e volti altrui, con la spensieratezza di poter essere sempre qualcuno e qualcuno sempre di diverso, perché chi sia lei stessa ancora non lo sa.
Ethan, sguardo cupo ma intenso, lingua tagliente e atteggiamento da duro, vive anche lui per coronare il sogno di attore seppur tormentato dal giudizio del padre.
Entrambi si incontrano e si scontrano alle audizioni per poter entrare nella prestigiosa scuola di teatro di New York, entrambi brillanti di per sé, ma con la tendenza di eccellere se uniti. Scoppia così, con un lavoro di coppia, la forte complicità che sembra legarli con un filo invisibile, ma Ethan non è facile da avvicinare.
Lo stereotipo delle torture interiori è stato portato ad un livello semplice ma allo stesso tempo vero. Perché quando ci sono in gioco i sentimenti veri e l'amore poche sono le cose razionali.
Cassie è stata un personaggio che sarà difficile dimenticare: sfrontata, intraprendente, innocente e dolcissima allo stesso tempo. Una ragazza che brama l'amore, la passione, il sesso. Una ragazza che non ha peli sulla lingua, che non ha paura di esprimere direttamente a parole i suoi desideri o le sue fantasie più imbarazzanti. Una ragazza che in tutta la sua sfrontatezza mi è parsa di un'innocenza incredibile, ti viene letteralmente voglia di prenderla e di abbracciarla per dire che si, prima o poi il suo desiderio di avere qualcuno dentro di lei per castigare la sua frustrazione sessuale ci sarà! Per quanto comico possa apparire. Ed eccoli li i personaggi carichi di passione e tensione sessuale, carichi di sintonia e allo stesso tempo in grado di ridere e scherzare, di far ridere anche noi, lettori, quando la situazione è la meno opportuna. Ho amato alla follia Ethan, con il suo charme da attore alto e muscoloso che difficilmente non può catturare. Ho adorato Cassie per la sua sincerità, per la sua dolcezza, per la sua voglia di amare.
E capisco allo stesso tempo chi è stato infastidito dai continui tira e molla del prima ti rincorro io e quando sei poi tu a rincorrermi ti sfuggo. Ma non è così l'amore? Non vi è mai capitato di agire sotto impulso, di scappare e poi pentirvi, di ferire per poi chiedere perdono? Non vi è mai capitato di accorgervi troppo tardi dei vostri sbagli, ma di avere ancora in cuore tanto amore? Penso che l'autrice sia stata in grado di descrivere e scrivere di tutto ciò in maniera molto vera e reale. Come accade quando si dice che l'amore è cieco e siamo prontamente richiamati alla ragione dagli amici che "smettila di corrergli dietro" o ancora "non dargli il perdono per quello che ti ha fatto" e siamo lì a sbagliare e sbagliare perché accecati dall'amore.
È così che l'ho vissuto io, personalmente, tutto il sfuggi e rincorri. Perchè posso dire di essermi immedesimata nel capire le sensazione che dovevano provare in quel momento i personaggi.
Ho fatto le ore piccole per finire la lettura di "Cancella il giorno che mi hai incontrato" ho tifato per la piccola dolce Cassie sperando potesse avere ciò che bramava con tutta se stessa, ho desiderato ardentemente che Ethan che potesse sciogliere i suoi nodi. Ho vissuto il loro legame insieme a loro con tanti battiti mancati per la vicinanza e poi la lontananza, per poi arrivare a quel dannato finale. Bad Romeo, dammi la tua Broken Juliet.
Una lettura bellissima, in grado di spiazzare il lettore per la complicità dei protagonisti. Emozionante, intrigante, urgente, coinvolgente, romantico e carico di passione. Consigliatissimo!
5/5
LA DUOLOGIA

1. Bad Romeo (Starcrossed #1) - Febbraio 2015 Italia, Fabbri Editori
2. Broken Juliet (Starcrossed #2) - In uscita il 28 Aprile 2015 in lingua

13 commenti:

  1. Non puoi capire quanto mi ispira questo libro <3

    RispondiElimina
  2. *me troppo felice*
    Sono contentissima che ti sia piaciuto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contentissima anch'io!! L'ho adorato <3

      Elimina
  3. Io all'inizio lo trovavo abbastanza carino e piacevole... ma dopo duecento pagine ha iniziato a venirmi a noia :s l'ho trovato troppo monotono >.< infatti non penso leggerò il seguito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece è piaciuto! Gioisco quando mi succede di apprezzare fino in fondo un NA XD
      per il secondo ho un po' paura :/

      Elimina
  4. Vorrei leggerlo anche io e la tua recensione conferma la mia curiosità. ^^

    RispondiElimina
  5. DEVO LEGGERLO... DEO LEGGERLO... DEVO LEGGERLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! la tua recensione è spettacolaosa!!!

    RispondiElimina
  6. ho appena finito di leggere questo libro e devo dire che mi è piaciuto molto la storia non è banale cè molta passione ma non è volgare la sola cosa che mi ha lasciata un po ,non vorrei usare la parola delusa perchè non è che mi abbia delusa ,la avrei voluta un po piu approfondita è stata la fine avrei voluto un finale piu concreto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Samantha! Sul finale c'è da aspettare di vedere il secondo, speriamo non deluda le aspettative!

      Elimina
  7. Ciao, bella recensione *-*
    Io avevo tanto sentito parlare di questo libro, ma alla fine non è che mi sia piaciuto particolarmente (trovi la mia recensione qui c: ) … Non so, l’ho trovato abbastanza gnocco e poco originale, anche se per fortuna Cassandra è finalmente una protagonista un po’ tosta e diversa dalle solite sovreccitate a cui siamo abituati ahah
    Un libro carino, insomma, ma non direi il capolavoro che mi aspettavo, purtroppo.
    Un saluto :3,
    Rainy

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...