domenica 13 luglio 2014

Recensione - Due varianti di me di Dani Atkins

Buon pomeriggio carissimi lettori e buon fine settimana! Vi è mai capitato di porvi la domanda... "Cosa sarebbe successo se...?" direi che molti, prima o poi, si siano imbattuti sul fare una scelta piuttosto che un'altra. Certo, ci differenziamo anche da persone decise a quelle indecise, chi con le loro convinzioni e la rigidità di mantenerle tali e chi, come me, è continuamente in lotta con se stesso. La recensione di oggi "Due varianti di me" dell'autrice Dani Atkins ci apre proprio alla visuale di come sarebbero state le due varianti di una singola persona, se le cose fossero andate diversamente. Ringrazio la Fabbri per avermi dato l'opportunità di leggerlo.


Titolo: Due varianti di me
Autore: Dani Atkins
Editore: Fabbri Editore
Pagine: 285
Prezzo: 14,90
Data pubblicazione: 9 Luglio 2014
Cosa faresti se il destino ti offrisse una seconda possibilità? Rachel ha vent'anni, amici meravigliosi e tutto il futuro davanti. In tasca, la lettera di ammissione alla più prestigiosa scuola di giornalismo inglese. Poi, una terribile disgrazia. E due vite diverse che l'aspettano. Cinque anni più tardi... Per la prima volta da quella notte fatale, Rachel sta tornando nel paesino in cui è cresciuta. Sul volto ha una cicatrice, a ricordarle in ogni istante il segno indelebile dell'incidente che ha infranto i suoi sogni e le ha portato via il suo migliore amico. Ma quando per una caduta banale batte la testa e si risveglia in ospedale, tutto intorno a lei è cambiato. E come se il suo mondo, dal momento dell'incidente, avesse preso un binario diverso. Ora ha il lavoro che ha sempre desiderato, un elegante appartamento a Londra, e il suo migliore amico è li, accanto a lei. Sarebbe bellissimo se l'orologio fosse tornato indietro. Ma la vita non funziona in questo modo... o si?
Quante volte, durante il percorso della nostra vita, ci imbattiamo in quello che è comunemente chiamato bivio? Bivio come scelte di direzione difficili che potranno cambiare letteralmente il nostro destino, scelte che non lasciano scelta all'opzione che ci lasciamo dietro. Scelte che dividono la nostra strada per seguire un percorso piuttosto che un altro, lasciandoci solo con mille interrogativi sul: "cosa sarebbe successo se...?".
Rachel è una comune ragazza piena di sogni e aspirazioni nel periodo che va dal lasciarsi dietro la scuola all'iniziare un corso all'inseguimento dei sogni come giornalista. Un fidanzato, un padre amorevole, un solido gruppo di amici e un futuro tutto da scoprire. Fino al giorno in cui una disgrazia le cambierà letteralmente il destino. Jimmy, il suo migliore amico, si sacrificherà nel salvarla. Cinque anni dopo Rachel è ancora spenta, cicatrice in faccia e un forte senso di rassegnazione ad accompagnarla. Ma un banale e improvviso incidente la fa risvegliare in un letto di ospedale e nulla è rimasto a come si ricordava. Non ci sono più i segni della disgrazia che avvenne e tutto sembra troppo perfetto per essere vero. Possibile che si tratti solo di amnesia? O il destino le ha riservato...una seconda possibilità?

Mi è piaciuta molto l'idea su cui ruota l'intera storia, all'inizio avevo quasi paura di imbattermi nel classico romanzo rosa chick-lit con tanto di triangolo amoroso. Poi le carte in tavola sono state subito capovolte con un capitolo che a prima lettura è apparso quasi fuori luogo: un po' come l'impressione di essersi persi qualcosa noi o che l'autrice si fosse dimenticata la sua storia.
In realtà altro non è che la nuova visione della protagonista Rachel che si trova a vivere parallelamente una vita dove tutte le disgrazie presentate, non sono mai successe.
Nella sua nuova realtà tutto è rose e fiori, così come, forse, sarebbero andate le cose se anni addietro non fosse successo quell'incidente. A quanto pare Rachel ha seguito il corso che tanto desiderava e ora lavora come giornalista, vive in un appartamento favoloso, sta ancora insieme al ragazzo di una vita e soprattutto... il suo amico scomparso è vivo. Ma come puo' tutto questo essere possibile?
Come ci si aspetta il seguito è contornato da continue domande e sbigottimento per la protagonista che non si ricorda il presente che vive, ma che ricorda un passato negato da tutti. Mi sono piaciute molto la parte iniziale e la conclusione del libro, mentre la parte centrale è stata un po' come a voler riempire il vuoto. Troppe ripetitive insicurezze da parte della protagonista verso i suoi sentimenti, facendola apparire non solo (per rientrare in tema) una ragazza che è improvvisamente diventata matta per il suo credo passato, ma anche un po' cieca e sbadatella. La trama rimane comunque molto originale il finale è un vero e proprio colpo, seppur ad un certo punto si fosse fatto prevedibile. Mi ha lasciata con un forte senso di pace addosso, come se fosse giusto così, come se il destino giochi brutti scherzi, per lasciare comunque ai sogni la possibilità di realizzarsi.

"Due varianti di me", proprio come da titolo, presenta l'occasione al lettore di conoscere due vite parallele, due possibilità in una sola persona. Di come il destino possa giocare male le sue carte o riempire le nostre vite con l'agognata perfezione. Sicuramente una piacevole e semplice lettura che accompagna il lettore a chiedersi quei chissà e forse di come sarebbero potute andare le cose se avessimo scelto o agito in un altro modo in determinate situazioni.

3.5/5

E voi.... vi siete mai imbattuti in un bivio? Avete mai avuto rimpianti su alcune scelte, piuttosto che altre? Io purtroppo mi ritrovo a rispondere positivamente, ma conto sul destino e spero che possa sorprendermi nel futuro.

20 commenti:

  1. Lo avevo già adocchiato e mi sembra carino, soprattutto visto che è abbastanza breve e non pesante! L'idea su cui si basa la storia non è male. (:
    Alla tua domanda anche io rispondo di sì, perché ci sono state delle scelte che ho fatto e di cui poi mi sono pentita. Ma penso che sia così un po' per tutti, è difficile riuscire sempre a prendere la decisione giusta. Un passo falso è quasi d'obbligo, e non sempre è una cosa negativa. ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è una lettura leggera! L'idea mi è piaciuta molto, particolare.
      Concordo con te, ogni tanto si impara anche dagli sbagli :)

      Elimina
  2. Bellissima recensione, complimenti ^^ questo libro mi incuriosiva molto e la tua recensione ha aumentato la mia curiosità. Deve essere un libro molto intenso. Spero di poterlo leggere prima o poi =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Christy! E' un libro intenso per il tema trattato, ma rimane comunque una lettura piacevole e non troppo deprimente!

      Elimina
  3. Il tema del "bivio" nella vita è uno di quelli che mi affascina molto! Ma non ho mai letto un libro su questa tematica, solo visto diversi film che lo fruttavano come idea base. Probabilmente darò una possibilità a questo libro! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che mi ci fai pensare, forse non è mai capitato nemmeno a me di leggerne ma di guardare film sull'argomento si! Forse uno dei motivi che mi ha fatto apprezzare l'idea di base :)

      Elimina
  4. L'idea alla base non mi dispiace, ma in generale il libro non mi convince del tutto o.o non so perché XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah inizialmente anch'io non nutrivo grandissime aspettative al riguardo, ma diciamo che nonostante tutto è stata una lettura piacevole

      Elimina
  5. Lo avevo già visto recensito e devo dire che mi ha incuriosito, sarà una delle mie prossime letture, mi piace l'idea di avere una seconda scelta nella vita! Grazie e buona domenica!
    Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Ely :) L'idea è piaciuta molto anche a me!

      Elimina
  6. Lo avevo già visto recensito e devo dire che mi ha incuriosito, sarà una delle mie prossime letture, mi piace l'idea di avere una seconda scelta nella vita! Grazie e buona domenica!
    Ely

    RispondiElimina
  7. Mi sembrava carinissimo e mi sono fatto anche spoilerare su richiesta al finale da un'amica. Mi piace! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh! Il finale è stato inaspettato e prevedibile allo stesso tempo, però se te lo sei già fatto spoilerare.... ahah

      Elimina
  8. Ultimamente la Fabbri edita un sacco di libri interessanti!

    RispondiElimina
  9. Mi ricorda un pochino la trama del film Sliding Doors ^.^ però in realtà il libro non mi ispira particolarmente...sono indecisa :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante conosca il film mi sembra di ricordare di non averlo mai visto D:
      Il libro tienitelo magari come lettura leggera :P

      Elimina
  10. Stupenda la storia di questo libro, mi piace tantissimo. Lo metto subito in lista!
    Io ho tanti rimpianti ma come te conto sul destino e spero possa rifarmi in futuro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Violet! Beh effettivamente di rimpianti ne abbiamo un po' tutti, speriamo che il futuro sappia sorprenderci! Incrociamo le dita ;)

      Elimina
  11. Gli universi paralleli e la possibilità di scoprire le varianti riservate dalla vita sono due elementi che mi hanno sempre affascinata.
    Spero di poter leggere presto questo libro!

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...