giovedì 19 dicembre 2013

Recensione - The Raven Boys di Maggie Stiefvater

Ho dovuto meditare, pensare, scervellarmi, riordinare le idee prima di poter arrivare a scrivere qualcosa su The Raven Boys. Perché si, qualsiasi altra informazione sarebbe superflua, sarebbe di troppo. E' un libro che va preso, letto e scoperto piano piano.



Titolo: The Raven Boys (The Raven Cycle #1)
Autore: Maggie Stiefvater
Editore: Rizzoli
Pagine: 468
Prezzo: 16,00
Data pubblicazione: 20/11/2013

Trama:
È la vigilia di San Marco, la notte in cui le anime dei futuri morti si mostrano alle veggenti di Henrietta, Virginia. Blue, nata e cresciuta in una famiglia di sensitive, vede per la prima volta uno spirito e capisce che la profezia sta per compiersi: è lui il ragazzo di cui s'innamorerà e che è destinata a uccidere. Il suo nome è Gansey ed è uno dei ricchi studenti della Aglionby, prestigiosa scuola privata di Henrietta i cui studenti sono conosciuti come Raven Boys, i Ragazzi Corvo, per via dello stemma della scuola, e noti per essere portatori di guai. Blue si è sempre tenuta alla larga da loro, ma quando Gansey si presenta alla sua porta in cerca di aiuto, pur riconoscendolo come il ragazzo del destino non può voltargli le spalle. Insieme ad alcuni compagni, Gansey è da molto tempo sulle tracce della salma di Glendower, mitico re gallese il cui corpo è stato trafugato oltreoceano secoli prima e sepolto lungo la "linea di prateria" che attraversa Henrietta. La missione di Gansey non riguarda solo un'antica leggenda, ma è misteriosamente legata alla sua stessa vita. Blue decide di aiutare Gansey nella sua ricerca, lasciandosi coinvolgere in un'avventura che la porterà molto più lontano del previsto.
<<Non credo che un ragazzo della Aglionby possa morire di attacco cardiaco. Perché avvisi i tuoi clienti della loro morte?>>
<<Perché possano aggiustare le cose e fare ciò che hanno sempre desiderato fare prima di morire.>><<Non ho intenzione di dissuaderti dal provare ad avvisarlo, Blue. Ma devi sapere che, anche se lo trovi, non ti crederà, e che probabilmente, saperlo, non lo salverà. Potresti impedirgli di fare qualcosa di stupido. O potresti rovinare gli ultimi mesi della sua vita.>>
- Da The Raven Boys di Maggie Stiefvater

Wohoo. Cioe' prendete un gruppo di ragazzi affascinanti, muscolosi e affiatati, ognuno con diverse personalità'. Mescolateli insieme e aggiungete che sono ricchi, non solo ricchi, ma molto ricchi (ho detto ricchi?) studenti di una prestigiosa scuola privata a Henrietta, la "Aglionby", dove tutti vengono subito riconosciuti grazie ai maglioni con lo stemma del Corvo, da qui Ragazzi Corvo. Prendete una ragazza e immaginatevela senza possibilità di amare, perché il suo destino è segnato da una profezia : il suo vero amore verrà ucciso da un suo bacio.
Non è già stuzzicante sapere solo questo? Ahrwudhhwiqapfmwb.
Ma partiamo con calma.
Blue, la protagonista, è circondata da una famiglia di sole donne veggenti e sensitive. Lei è l'unica nata senza il dono delle visioni, ma con l'abilità di amplificare il potere e l'energia agli altri. Ogni anno giunti alla notte di San Marco Blue è solita passeggiare per le rovine di una chiesetta isolata insieme alla madre, ma questa volta è Neeve ad accompagnarla. Sono alla ricerca degli spiriti che l'attraversano, per scoprire quali saranno le persone il cui destino è segnato a terminare entro 12 mesi. Quella notte anche Blue riesce inaspettatamente a scorgere qualcosa, un ragazzo. Un ragazzo che sembra sul punto di morte ma che le sussurra il suo nome, Gansey. E' tutto ciò che c'è. Che sia stata una coincidenza? Perché dopo così tanti anni è riuscita a vedere anche lei uno spirito? Che sia lui il ragazzo che è destinata ad uccidere prima ancora di iniziare ad amare? Ma lei non vuole ucciderlo. E' triste essere a conoscenza dell'inevitabile destino di qualcuno. Lei non lo farà, è stata educata sin da piccola, sin dalle prime visioni della famiglia, a non baciare mai, mai nessun ragazzo. Finché il trio di Ragazzi Corvo non si presenta alla sua porta.

<<Lo vedo>> disse Blue. <<Neeve, lo vedo.>>
Blue si ea sempre immaginata la processione degli spiriti come qualcosa di ordinato, ma questo spirito vagava, esitante. Era un uomo dai capelli arruffati, in pantaloni e maglione. Non era trasparente, ma non era nemmeno solido. La sua figura era fangosa come acqua sporca, e il volto indistinto. Oltre al fatto che era molto giovane, non c'era niente di particolare in lui. Era così giovane, e quella per Blue fu la cosa più difficile a cui abituarsi. 
- Da The Raven Boys di Maggie Stiefvater

Ormai posso renderlo ufficiale: odio la narrazione in terza persona. E sì, The Raven Boys è narrato in terza persona. Però, si dico però, il corso degli eventi e l'incredibile curiosità di volere di più, di conoscere di più, di sapere, mi ha fatto tralasciare questo piccolo particolare per me odioso.
Non è straziante essere a conoscenza dell'inevitabile e triste destino della nostra protagonista Blue? Cioè avete capito bene? Non poter baciare il proprio vero amore per paura di ucciderlo. Che cattiveria è mai questa? SOB. Curiosità, attesa, colpi di scena e il rendere il tutto non ovvio è stato pazzesco. Ah! Maggie, Maggie. I'm in love with you. Niente è risultato superficiale. Nemmeno questa tremenda profezia. Perché non abbiamo un amore strappalacrime, ma quasi un triangolo amoroso inespresso. Che lascia spazio alla fantasia, alla gelosia, alla curiosità di vedere come proseguiranno gli eventi.
I Ragazzi Corvo sono delineati alla perfezione, ognuno è diverso ma allo stesso tempo unito, uniti come lo sono i fratelli, uniti alla ricerca di un unico scopo che renderebbe felice l'altro. Uniti come si spera siano sempre unite tutte le amicizie. C'è Gansey, il ragazzo nato con la camicia, ma sì diciamo anche l'intero completo. Uno dei ragazzi più ricchi della prestigiosa scuola privata. Il leader, il ragazzo Alfa. Dall'innocente linguaggio tagliente e altezzoso, che gli è stato addossato da una famiglia che non ha scelto, ma che tutti vorrebbero. Poi c'è Adam, dal maglione sfilacciato  dettaglio completamente fuori da ciò che ci si aspetterebbe dalla perfezione dei Ragazzi Corvo. Timido, impacciato, sottomesso ma con un'incredibile intelligenza. Ronan, che si fa amare nonostante sia un personaggio secondario. Dalla personalità tagliente da vero duro ma i mille fragili segreti che gli ruotano attorno. E infine Noah, con quella strana macchia in faccia, silenzioso e quasi..invisibile.
Sono tutti alla ricerca di Glendower, antico Re Gallese. La profezia vuole che chiunque lo risvegli avrà un favore in cambio.
Ad essere sincera questo primo libro di una serie mi è apparso molto come introduttivo, quasi un prequel di qualcosa di molto molto più grande che si verrà a scoprire solo in seguito. Ogni personaggio ha i suoi spazi per essere conosciuto, apprezzato o velato di mistero. E della situazione in sé non siamo poi molto coscienti. Una sorta di detto non detto giusto per lasciarci l'amaro in bocca e aspettare con impazienza il secondo capitolo per essere aperti alla realtà di ciò che stanno e hanno cercato i ragazzi tutto il tempo.
Devo dire se vi consigli o meno la lettura di The Raven Boys? Beh, c'è da chiederlo? Addentratevi anche voi nei misteri che circondano la cittadina di Henrietta, nel West Virginia. E iniziate a credere alle profezie, ai veggenti e ai fantasmi. Perché la nostra autrice Maggie Stiefvater è stata in grado di avvolgere la lettura del suo romanzo attorno a una bolla di reale magia, che ti trasporta a credere in ciò che stai leggendo, immaginando così di essere all'interno dell'avventura insieme ai protagonisti nella ricerca di ciò che bramano con così tanta passione.

Quando tornò a voltarsi, Gansey era ormai scomparso. Blue sentì la pelle meno fredda, ma qualcosa nei polmoni rimaneva ghiacciato. Una tristezza pericolosa e stremante le sembrò aprirsi dentro di lei: dolore, o rimorso.
<<Ci sono solo due motivi per cui un non-veggente dovrebbe vedere uno spirito la vigilia di San Marco, Blue. O sei il suo grande amore>> disse Neeve, <<o lo hai ucciso.>>

Voto: 4.5/5
La composizione della serie:
  1. The Raven Boys (The Raven Cycle #1)
  2. The Dream Thieves (The Raven Cycle #2) Inedito in Italia
  3. Senza titolo (The Raven Cycle #3)
  4. Senza titolo (The Raven Cycle #4)

15 commenti:

  1. Carinissima la tua recensione XD Questo libro mi è stato regalato per il compleanno, mi sta aspettando da un po'.. adesso sto leggendo altro, ma sarà sicuramente una delle mie prossime letture :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica! Aspetto poi di leggere anche una tua opinione allora ;)

      Elimina
  2. Che bella recensione! Il libro è già in wishlist *O*

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione! Io non vedo l'ora di averlo tra le maniiiiiii *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Claudina, così si fa! Ahah ti ringrazio! :*

      Elimina
  4. Recensione favolosa!
    l'avevo inserito nella wishlist proprio pochi giorni fa! Se prima ero incerta ora sono assolutamente convinta, lo devo avere!! **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa moltissimo piacere ti sia piaciuta la recensione! *-* sii lo devi avere!!!

      Elimina
  5. Cris come al solito recensione perfetta!! Hai descritto benissimo i personaggi. Se non lo avessi già letto dopo questa tua recensione lo avrei fatto ;). Cmq aspetto il secondo perché come hai detto Raven Boys è un romanzo introduttivo...
    E io aspetto sempre la tua opinione sulla corsa delle onde :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Mi fa piacere *_* Spero proprio di leggere presto La corsa delle onde!! :D

      Elimina
  6. Bellissima recensione!
    Leggerò the raven boys a gennaio, finalmente, e non vedo l'oraaaa!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di vedere cosa ne pensi! *__*

      Elimina
  7. Molo bella la tua recensione!! :)
    leggerò il libro a gennaio e sono sicura che mi piacerà alla follia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary! Aspetto di sapere cosa ne pensi! *__*

      Elimina
  8. Davvero bellissima recensione, complimenti! Sono una grande fan della Stiefvater da quando ho letto la saga Shiver (semplicemente magnifica) e quindi strepito dalla voglia di leggere questo romanzo da quando è uscito. Se tutto va bene, questo mese riuscirò finalmente a comprarlo e spero mi piaccia quanto è piaciuto a te :D

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...