mercoledì 29 aprile 2015

Recensione - L'anello dei Faitoren di Emily Croy Barker


Buonasera lettori! Nuova recensione oggi con protagonista "L'anello dei Faitoren" di Emily Croy Barker, gentilmente inviatomi da Giunti Editore. Ero molto incuriosita dalla trama del libro anche se la cover non mi fa impazzire. Durante la lettura sono stata rapita dalle prime pagine di questo romanzo, la corposità delle pagine più un rallentare degli avvenimenti hanno fatto in modo che la lettura si protrasse più a lungo del dovuto. Ora posso dire che è stata una lettura piacevole, seppur penso lo sarebbe stata di più sfoltendo un po' le pagine.


Titolo: L'anello dei Faitoren
Autore: Emily Croy Barker
Editore: Giunti
Pagine: 624
Prezzo: 16,00
Data uscita: 11 Febbraio 2015
A Nora le cose stanno andando decisamente per il verso storto: la sua tesi di laurea è nelle sabbie mobili e il suo fidanzato ha appena preso un aereo per comunicarle che la loro storia è finita. Dopo averlo rivisto a un matrimonio in compagnia della sua nuova fiamma, sconsolata Nora si allontana vagando per i boschi quando improvvisamente si imbatte in una lapide con un'iscrizione misteriosa. Poche frasi e Nora si ritrova a sua insaputa nel regno di Faitoren, dove tutto è bellissimo, più brillante, più colorato, più caldo... ma Illissa, la mondana regina che ha preso la ragazza sotto la sua ala, nasconde ben altre intenzioni. E quando Nora se ne accorge, non può far altro che rivolgersi al mago Aruendiel, il saggio detentore delle arti magiche e acerrimo nemico di Illissa... Riuscirà Nora a sciogliere l'incantesimo più potente, quello dell'anello che il figlio di Illissa le ha messo al dito? E a tornare nel mondo reale?

Nora Fisher, donna trentenne alle prese con il dottorato in letteratura, si troverà a vivere un'avventura completamente fuori dall'ordinario. Lasciata dal ragazzo e invitata ad un matrimonio di un amico in comune, nel partecipare decide di allontanarsi per i boschi per rinfrescarsi le idee. Qui si imbatte in un cimitero dove la trascrizione in una misteriosa lapide la trascinerà in un mondo parallelo: il regno dei Faitoren con a capo la bellissima regina Ilissa. La maestosa donna è gentile, disponibile e culla Nora nel suo castello tra agi e bei vestiti, così come buon cibo. Destino, fortuna o trappola, la protagonista incontrerà Raclin, figlio di Ilissa, di cui si innamorerà e con cui si sposerà per dare un degno erede alla regina. Purtroppo Nora scoprirà ben presto che tutto ciò che di maestoso la circonda altro non è che il frutto di potenti incantesimi con maligni intenti e qui giungerà in suo aiuto il Lord e mago Auriendel, nemico di Ilissa, che oltre a darle protezione le insegnerà l'arte della magia.

L'anello dei Faitoren incuriosisce per la sua trama fantasy in chiave moderna, dove pervade continuamente la magia nelle sue più ampie forme. Troviamo una protagonista diversa, non più le solite adolescenti in procinto di sognare grandi avventure, ma una donna ormai adulta e con in piano un futuro deciso. Come spesso accade la vita porta anche cambiamenti non programmati, ed è proprio ciò che accade alla nostra protagonista. Catapultata in un nuovo mondo si lascia trascinare dagli eventi senza farsi troppe domande, vivendo la nuova realtà come fosse ciò che è sempre stata destinata a vivere. Frutto di incantesimo o meno, nella narrazione dell'autrice troppo spesso viene dimenticato il mondo reale, per ciò che comporta i pensieri di una donna allontanata dalla famiglia. Una cosa che mi ha fatta un po' storcere il naso è stato proprio il troppo lasciarsi andare della protagonista, cercando di far credere al lettore di voler tornare a casa, ma solo in maniera scritta senza farlo trasparire anzi, solo quasi a conclusione vi è un accenno alla mancanza della famiglia.

La storia che ci descrive l'autrice nelle sue quasi settecento pagine si divide in tre parti, la narrazione è ampiamente descrittiva, i personaggi tanti. Impossibile ricordarsi tutti i nomi o i luoghi, ma figura degna di nota è il misterioso e centenario mago Auriendel, protettore e maestro di Nora. Se cercate tra le pagine una grande storia d'amore, potreste esserne delusi. Protagonista assoluto è la magia, usata per fare del bene e per combattere chi ne fa sporco uso come i Faitoren. Soprattutto, in grado di essere insegnata e imparata.
In così tante pagine aspettarsi grandi eventi o avventure così come combattimenti risulta normale, purtroppo però l'autrice tende a perdersi molto nella quotidianità allungando molto la storia con eventi del tutto superflui. Una volta terminata la lettura del romanzo è facile capire il grande varco che differenzia i lettori che hanno apprezzato L'anello dei Faitoren a quelli che ne sono rimasti delusi, a tratti, nonostante la densità, il romanzo pare essere quasi introduttivo. Pensavo fosse un volume auto-conclusivo, ma arrivati al finale il lettore rimane con l'amaro in bocca. Cosa succederà? L'autrice ci riserverà sicuramente altre sorprese, spero, con eventi più ricchi di azione.

Ho apprezzato molto la lettura del romanzo, la scrittura è semplice e scorrevole ma arrivata  a metà ho dovuto prendere una pausa, visto il rallentare della narrazione. La storia ha molto potenziale, peccato davvero per le parti troppo estese senza colpi di scena che tendono ad allontanare l'attenzione del lettore. E' impossibile però non affezionarsi ai protagonisti, soprattutto ad un mago così potente come Auriendel, scorbutico all'apparenza ma con un cuore d'oro. Un po' più difficile capire l'ingenuità della protagonista, vista la sua età. Affascinanti le figure dei Faitoren, create dall'autrice, maestose e perfette all'apparenza, ma con tanta cattiveria nascosta. L'anello dei Faitoren è una storia che sono sicura potrà riservare delle sorprese in futuro. Ci sono ancora molti misteri da risolvere.
3/5

lunedì 27 aprile 2015

April Book Haul #14

Buon pomeriggio lettori! Torna l'appuntamento con la rubrica Book Haul, volta a presentarvi ogni mese le mie nuove entrate. Il mese scorso quasi mi complimentavo con me stessa per essermi in parte controllata (qui le entrate di Marzo), questo mese nemmeno mi sono accorta di aver raggiunto un numero tale di nuovi acquisti. Ora, siccome i 13 libri in questione sono ancora lì, poggiati sulla scrivania visto la mancanza di spazio, devo seriamente valutare l'ipotesi di scambiare/vendere molti dei miei libri. Fin'ora, seppur a malincuore, ho scambiato solo qualche libro, il più delle volte se non mi sono piaciuti ma da molti ancora fatico a separarmi. Cosa mi consigliate di fare? Voi come combattete la mancanza di spazio?

Ho avuto la fortuna di imbattermi in una copia usata al 50% di "Mr Mercedes" di Stephen King, in condizioni praticamente nuove. E' dall'uscita che sono attratta da questa copertina e da tempo mi riprometto di leggere qualcos'altro di King, insieme a questo c'era anche Joyland in copertina rigida, ma mi sono frenata dal prenderli entrambi :(

Mi sono procurata anche "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven, letto e recensito (qui la mia recensione), prima ancora della sua uscita in italia lo volevo prendere nella bellissima edizione americana ma poi ho optato per la copia in italiano. Ero stata invitata dalla CE in questione all'incontro con l'autrice a cui per impegni lavorativi non ho potuto proprio partecipare, sarebbe potuta essere un'esperienza indimenticabile!
"Chaos" di Patrick Ness è stata una scoperta. Diciamo che ero da tempo incuriosita dalla serie dal titolo originale "The knife of never letting go" e non sapevo dell'uscita italiana. Quando mi sono imbattuta nel volume continuavo a ripetermi che il nome dell'autore lo conoscevo, qualche ricerca mi hanno portato a scoprire che era proprio la serie da tempo vista girare tra i booktuber, quindi la tentazione è stata forte. Visto il tanto chiacchierare, le mie aspettative al riguardo sono alte!

sabato 25 aprile 2015

Book Shout Out #40 - Autori Esordienti + Chiacchiere riguardo le segnalazioni

Buon pomeriggio lettori e buon fine settimana! In questa giornata di festa della liberazione torno con un post di segnalazione autori esordienti. Sarà l'ultima per un bel po'. Ci tengo a precisare che la richiesta di segnalazioni era già CHIUSA da un po' di tempo (momentaneamente e ancora in fase di decisione se chiudere o meno questa piccola opportunità per sempre), decisione dettata dal fatto che purtroppo sempre più spesso mi capita di ricevere email, senza che gli autori leggano ciò che è esplicitamente segnato sul blog. Sono sempre ben disposta ad accogliere sul blog autori educati e che danno prova di aver effettivamente letto le direttive per poter essere segnalati, motivo per cui ho deciso di accogliere le autrici di oggi per questo ultimo post. Non voglio suonare presuntuosa, pretenziosa o quant'altro, il mio blog offre si un po' di visibilità, ma sicuramente minima rispetto ad altri. Il blog rimane uno spazio personale così come le mie decisioni, non è un lavoro ma un passatempo e il mio tempo a disposizione non è infinito motivo per cui mi piacerebbe che le persone leggano le direttive prima di copiare e incollare richieste a destra e manca. Credetemi quando vi dico che alcune richieste informali, maleducate o esplicite del tipo "vai a cercare il mio libro per i dati", "il libro tanto è gratis scaricalo per una recensione" mi hanno fatto passare completamente la voglia di continuare la rubrica "Book Shout Out", ovvero dedicata interamente agli autori. Sembra un copiare e incollare informazioni forniteci, sembra non costi niente fare qualche segnalazione. Ma come per ogni post, dedico tempo e cura all'impostazione delle pubblicazioni, anzi, più volte mi è capitato di cercarmi da sola più informazioni da aggiungere così da rendere il tutto più completo. E quando capita che una persona ti debba mettere "fretta" o "pretenda" o mandi mail su mail o nemmeno ti ringrazi (cosa che succede, ahimè), beh, preferisco dedicare il mio tempo ad altro. So che anche per gli autori è impegnativo doversi fare pubblicità da soli, ma una buona ed educata presentazione penso siano già un'ottima partenza per essere letti e per far incuriosire i blogger, che sono lettori più che mai.
Mi dispiace per questo piccolo sfogo, mi dispiace che sia capitato proprio per le segnalazioni di Ornella e Teresa. Ma ci tenevo davvero a mettere in chiaro la situazione. Cosa ne pensate? Vi è capitato? Pensate che debba tenere comunque le porte aperte ad autori ben disposti? Fatemi sapere la vostra.



L'autrice è già stata ospite su Alla scoperta di libri con "Helena" (qui il post) e "Fil Rouge" (qui il post).

Titolo: La dannazione della Sirena
Autore: Ornella Calcagnile
Editore: Lettere Animate
Genere: Urban Fantasy, Horror, Dark Fantasy
Prezzo: 0,99 (ebook)
Data pubblicazione: 9 Marzo 2015
Link utili: Amazon | Kobo | Feltrinelli | Blog Autrice | FB
L’oceano nasconde rare beltà come sirene e tritoni. Ma la bellezza e la longevità, il privilegio di vivere sia negli abissi che sulla terra, hanno caro prezzo: la dannazione.
Tide è una sirena che rifiuta i lati oscuri della sua specie e prima che la maledizione tocchi anche lei, scappa per vivere serenamente ciò che le resta della sua esistenza. Si nasconde nel Mediterraneo dove si lascia cullare dal calore delle sue acque e delle popolazioni costiere, finché non si innamora di Marsiglia e non incontra Florian, che le regala nuove sensazioni e sapori. L’idillio, purtroppo, si interrompe sul nascere; le sorelle della giovane sirena, dopo aver ucciso Florian, trascinano Tide nel loro regno, punendola duramente e riportandola sulla retta via. Lei è la loro adescatrice di uomini, ha il compito di sfamare la sua famiglia con carni umane, da cui dipende la loro sopravvivenza.
BIOGRAFIA:
Ornella Calcagnile, diplomata all’Istituto D’Arte, laureata in Scienze della Comunicazione, ha sempre avuto un debole per tutto ciò che riguarda la creatività: grafica, disegno, fotografia, video-editing, fumetto e cinema. Inizia a scrivere nel 2008 per dare sfogo alla sua fantasia ma con il tempo nasce una vera e propria passione che la induce a creare un blog di racconti e a lavorare sei mesi come copywriter, avvicinandola ulteriormente al mondo dell’elaborazione testi e della comunicazione. Nel 2012 apre un lit-blog “Peccati di Penna” dedicato alle recensioni e alla presentazione di giovani autori. Nel 2013 esordisce come scrittrice con il romanzo urban fantasy “Helena”, pubblicato con Ute Libri. Nel 2014 si cimenta in alcune auto-pubblicazioni: urban fantasy, romance e horror.Black The Hunter; racconto urban fantasy, spin-off di Helena. È la mia natura; racconto horror. Fil Rouge; romanzo rosa contemporaneo. Spicchi di Luna; racconto urban fantasy.
Nel 2015 pubblica un dark fantasy contemporaneo con Lettere Animate intitolato: La Dannazione Della Sirena. Il suo sogno è diventare una brava scrittrice, trasmettere emozioni e creare avventure in cui il lettore possa perdersi.
Tide, determinata a non subire più castighi, accetta con rammarico quel ruolo che da sempre la opprime e che detesta, ma una sera quella fermezza vacilla: Enrico, giovane italiano, le riporta alla mente ricordi tanto piacevoli quanto dolorosi, ponendola nuovamente di fronte a una scelta, in bilico tra coscienza e razionalità: risparmiarlo o cedere alle pressioni delle sue fameliche sorelle?


Gli altri libri di Teresa di Gaetano 
sono stati precedentemente presentati in questo post.

Titolo: La sabbia delle streghe, Milmay la nuova regina
Autore: Teresa di Gaetano
Editore: Selfpublishing Youcanprint
Genere: Fantasy
Pagine: 308
Prezzo: 20,00 (cartaceo)
Data pubblicazione: Aprile 2015
Link utili: Acquisto | Blog | FB
Info: quarto libro della saga. Si legge preferibilmente dopo la trilogia della principessa Primrose, in particolare dopo “Alla ricerca dei ricordi” perché continua a raccontare le vicende della principessa.
Sono passati alcuni anni da quando la principessa Primrose ha salvato il GranRegno dalla distruzione totale. Milmay, principessa del regno di Duverger, ha trascorso buona parte della sua adolescenza in tutta tranquillità chiusa nel suo Castello. Un giorno le viene a fare visita Naska, una delle due figlie gemelle di Primrose, che le chiede di impugnare le armi e spodestare così il nonno, re Melville, dalla sua tirannia. Nel frattempo, emergono segreti mai svelati a corte dal vecchio Re Kandahar. Milmay non è l’unica erede al trono di Duverger. Il vecchio Re, poco prima che lei nascesse, aveva messo incinta una serva che aveva dato alla luce Rosana, una figliastra. Il padre invita la figlia Milmay a partire, ma lei non si decide per lungo tempo. Essendo stata vittima del maleficio di una delle Tredici Streghe Nere ed essendo sempre vissuta tra le mura del Castello per paura di essere di nuovo colpita da qualche maleficio, non vuole partire, ma poi un attacco improvviso al suo Castello le farà cambiare idea.
Sette principi del GranRegno. Sette principi che non hanno regnato. Ma qualcosa ora finalmente si è mosso. La stirpe di Primrose reclama di nuovo il dominio sul GranRegno.
Milmay è l’unica, sola, fanciulla che potrà ridare il GranRegno alla casata di Primrose.
Ma sarà veramente lei la nuova regina? Colei che permetterà di far ritornare a regnare i Sette principi? O qualcuno o qualcosa glielo impediranno? Scopritelo leggendo questo appassionante nuovo libro della saga.
BIOGRAFIA:
Teresa Di Gaetano è diplomata in Giornalismo Radiotelevisivo ed è giornalista dal 2004. Ha collaborato per diverse testate giornalistiche locali, partecipando anche a due concorsi giornalistici che ha vinto. Per due anni ha frequentato un corso di giornalismo a Roma avendo come insegnanti le migliori firme del giornalismo italiano, come giornalisti dalla Rai a La Repubblica, dal Corriere della sera a La7. Ha partecipato a diversi premi letterari, segnalata più volte, alcuni dei suoi racconti sono apparsi nelle antologie dei premi. Oltre ai libri della saga fantasy “La sabbia delle streghe”, ha altresì scritto il breve romanzo rosa Senza di te (Butterfly edizioni). Ha frequentato un corso di sceneggiatura e scrittura creativa dove suoi insegnanti sono stati diversi professionisti del settore e, nell’ambito di questo corso, ha svolto uno stage presso la Casa editrice Flaccovio. Recentemente, ha svolto tre livelli di un corso per scrittura on line con la scrittrice Moony Witcher. Il suo racconto fantasy, Nadja e la bacchetta di fuoco e ghiaccio, è stato pubblicato sul primo album della LittleDreamers (collana diretta dalla scrittrice Moony Witcher) della Casini editore.

mercoledì 22 aprile 2015

Recensione - Raccontami di un giorno perfetto di Jennifer Niven

Buon giorno cari lettori. Una recensione difficile, quella di oggi. Ci ho pensato per giorni. Ho scritto, cancellato, riscritto. Fissato di nuovo la pagina bianca. Ho cercato le parole giuste, ho cercato di ripescare le sensazioni a fine lettura. Ne è uscita fuori questa recensione, più lunga rispetto al mio solito. Vi dico fin da subito che questa volta sono un po' la pecorella della situazione. Il libro non mi è dispiaciuto, ma non mi ha fatta nemmeno impazzire. Anzi, una volta terminato avevo una sensazione di disagio addosso, di tristezza, non trascurabili. Spero possiate leggerla, per capire cosa intendo.

Titolo: Raccontami di un giorno perfetto
Autore: Jennifer Niven
Editore: DeAgostini
Pagine: 400
Prezzo: 14,90
Data uscita: 31 Marzo 2015
E una gelida mattina di gennaio quella in cui Theodore Finch decide di salire sulla torre campanaria della scuola per capire come ci si sente a guardare di sotto. L'ultima cosa che si aspetta però è di trovare qualcun altro lassù, in bilico sul cornicione a sei piani d'altezza. Men che meno Violet Markey, una delle ragazze più popolari del liceo. Eppure Finch e Violet si somigliano più di quanto possano immaginare. Sono due anime fragili: lui lotta da anni con la depressione, lei ha visto morire la sorella in un terribile incidente d'auto. E in quel preciso istante che i due ragazzi provano per la prima volta la vertigine che li legherà nei mesi successivi. I giorni, le settimane in cui un progetto scolastico li porterà alla scoperta dei luoghi più bizzarri e sconosciuti del loro Paese e l'amicizia si trasformerà in un amore travolgente, una drammatica corsa contro il tempo. E alla fine di questa corsa, a rimanere indelebile nella memoria sarà l'incanto di una storia d'amore tra due ragazzi che stanno per diventare adulti. Quel genere d'incanto che solo le giornate perfette sono capaci di regalare.

 
Sono rimasta ferma per un bel po' davanti alla pagina bianca di questo post. Ancora nella mia mente lottano tra di loro il bianco e il nero, l'inchiostro nero delle parole che non vogliono uscire per trascrivere qualcosa in tutt'altro modo rispetto a ciò che ero convinta avrei reputato in una maniera. Il bianco, inaspettato, il vuoto assoluto.
Raccontami di un giorno perfetto, che ho conosciuto come All the bright places, dell'autrice Jennifer Niven è da un po' di tempo sulla bocca di tutti. Intenso, forte, struggente. Una sorta di John Green (Colpa delle stelle) che incontra Rainbow Rowell (Per una volta nella vita), così l'hanno definito.
Ogni tanto mi piace farmi del male, avventurarmi in storie definite strazianti e in grado di spezzare il cuore al lettore, per poi ricostruire solo qualche misero pezzo. Mi piace, poter provare forti emozioni, sensazioni, sentirmi vivere tante storie tramite il semplice leggere.
Terminato il libro vorrei poter dire di essere qui, in trance, a strapparmi i capelli e a piangere fiumi di lacrime per la disperazione. La mia aspettativa era questa: rimanere distrutta e agonizzante dopo la lettura di questo libro. Ne ho sentito parlare tanto, troppo. Ho seguito online le tappe in italia dell'autrice (che per impegni non ho potuto personalmente seguire, sono ancora triste per questo), trovandola una persona deliziosa, fantastica, invidiabile. Sapevo che avrei amato "Raccontami di un giorno perfetto", perché da tempo ormai ne bramavo la lettura. Ora non posso che dire di essere triste, angosciata, delusa, amareggiata. Ci sono rimasta male, molto. Succede ogni tanto di ritrovarmi in disaccordo con gli altri, con la bomba di positività e di cinque stelle che circondano un libro. Ma mai mi è capitato di rimanere così delusa di essere io, la voce fuori dal coro. Di non essere stata coinvolta pienamente da un libro che avevo già precedentemente messo sul podio. Ci sono rimasta malissimo. Ma il fatto di averlo trattato con i guanti, di averlo già consigliato anche solo per il sentito dire, non possono frenarmi dal dargli le tre stelle.
Ho dovuto riordinare i miei pensieri, per poter scrivere qualcosa sulla storia.
Le ultime pagine mi sono arrivate, mi hanno trapassata. Le sensazioni che mi ha regalato il momento clou è stato quello avrei voluto trovare durante tutto il percorso della lettura, e non solo a termine. Motivo per cui ancora non so cosa pensare. Mi è piaciuto? Non mi è piaciuto? Credo in Violet e Finch?
Ecco. Violet Markey e Theodore Finch due nomi, due esatti opposti, popolare lei, schizzato della scuola lui. I protagonisti intrecciano le loro strade per caso, sopra il cornicione della torre campanaria scolastica. Voler provare su pelle la brezza di sentirsi vivi, ad un passo dalla morte. Finch salva Violet, poi Violet salva Finch. Entrambi in realtà, forse non erano lì per farla veramente finita. Ne valutavano le sensazioni, cercavano il coraggio.
Inizia così il viaggio che porta il non conoscersi al frequentarsi per un progetto scolastico con in piano visitare i luoghi più significativi della città: Indiana.

Finch è stato un personaggio complesso, difficile da capire, difficile da inquadrare. Con addosso un'incredibile voglia di farsi notare, un menefreghismo acuto e un sorriso abbagliante, ma in grado di nascondere una profondità scura, senza luce. Lui lotta, contro la sua testa, contro se stesso. Vuole sentirsi vivo, ma soprattutto felice di esserlo. Cerca, questa voglia. La cerca disperatamente.  Violet gli da quello spiraglio di luce, quei giorni perfetti tanto ricercati. Violet stessa che dopo la morte della sorella ha perso le forze di andare avanti, per essere rimasta lasciando indietro un gran pezzo di sé che torna solo in difficili ricordi. Entrambi sembrano completarsi lasciandosi momentaneamente indietro i problemi. Vivono giorno per giorno, viaggio dopo viaggio, insieme.

Non voglio rivelare troppo della trama ma mi sento di dover citare anche la nota dell'autrice a fine, con il suo insegnamento e la sua personale testimonianza. Quella e l'autrice stessa, per quanto ho potuto leggere online, meritano sicuramente il massimo della valutazione.

Per concludere, non sono riuscita ad entrare in sintonia con i personaggi. Non ho visto arrivare il legame o la scintilla che il rapporto era già evidentemente rafforzato. Ho ancora da capire fino in fondo i diversi Finch, e penso che una rilettura potranno portarmi a coglierne tutte le sfumature. Perché la depressione è un po' così, ogni tanto sottovalutata, ogni tanto nascosta, ogni tanto non capita. Succede, di rendersene conto troppo tardi. Succede, di credere di avere la forza di uscirne da soli, con qualche sorriso o qualche buffonata. Succede di trovare la luce, ma poi perdersi di nuovo nella profondità che la contorna. Con tanto di egoismo.

3/5
Cosa ne pensate? L'avete letto? Volete farlo?
Fate parte della schiera di lettori che hanno adorato il romanzo?

Curiosità: i diritti cinematografici del libro di Jennifer Niven sono stati opzionati per un film con protagonista Elle Fanning.

domenica 19 aprile 2015

NOVITA' in libreria: Harlequin Mondadori, Nord, Marsilio, Sozogno, Piemme, Multiplayer

Buongiorno cari lettori! Oggi un post interamente dedicato alle novità in libreria. Alcune le potete già trovare, di recentissima uscita, altre approderanno presto nei maggiori store! Siccome questo mese è stato abbastanza ricco di segnalazioni da parte delle varie CE ho deciso di raggruppare tutte le uscite in un unico post, così da presentarveli tutti insieme. Ci sono dei titoli che mi ispirano veramente molto, al momento però con le varie letture che ho da portare a termine tendo ad essere molto più selettiva per quanto riguardano le nuove entrate. Date un'occhiata, potreste trovare qualcosa di vostro interesse!
HARLEQUIN MONDADORI

Titolo: Tre amiche e tanti guai
Autore: Jane Costello
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 12,90
Data uscita: 14 Aprile 2015
Imogen e le sue amiche Meredith e Nicola hanno avuto il loro bel numero di vacanze low-budget, voli in quarta classe e assalti all'alba per conquistarsi un posto a bordo piscina. Quando una di loro vince una vacanza a cinque stelle in uno degli hotel più alla moda di Barcellona, programmano una specie di ultima vacanza all'insegna del divertimento e del lusso più sfrenato, prima che Meredith, la più festaiola del gruppo, sforni il suo bambino. Ma nonostante la location perfetta, la spiaggia, la cultura di cui la città straripa e un aitante fustaccio di nome Harry, le cose sembrano mettersi al peggio. Tanto peggio, che peggio non si può. Imogen non riesce a staccarsi da quel maledetto telefono, per risolvere a distanza un problema di lavoro, durante la sua prima vacanza da secoli; le gaffe con il bollente Harry si susseguono come gli elementi della tavola periodica di Mendeleev; e ogni passeggiata sulle Ramblas si trasforma in un inseguimento degno di un film d'azione.

Titolo: Caldo come il fuoco
Autore: Jennifer L.Armentrout
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 14,90
Data uscita: 14 Aprile 2015
Il primo bacio potrebbe essere l'ultimo... Metà demone e metà gargoyle, Layla ha poteri che nessun altro possiede e per questo i Guardiani, la razza incaricata di difendere l'umanità dalle creature infernali, l'hanno accolta tra loro pur diffidando della sua vera natura. Ma la cosa peggiore, un'autentica condanna, è che le basta un bacio per uccidere qualunque creatura abbia un'anima. Compreso Zayne, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da sempre. Poi nella sua vita compare Roth, e all'improvviso tutto cambia. Bello, sexy, trasgressivo, è un demone come lei, e non avendo anima potrebbe baciarlo senza fargli alcun male. Layla sa che dovrebbe stargli lontana, che frequentarlo potrebbe essere molto pericoloso. Ma quando scopre fino a che punto, tutto a un tratto baciarlo sembra ben poca cosa in confronto alla minaccia che incombe sul mondo.

EDITRICE NORD

Titolo: Brilliance
Autore: Marcus Sakey
Editore: Nord
Pagine: 446
Prezzo: 18,60
Data uscita: 09 Aprile 2015
Una percentuale altissima, che in un primo momento aveva dato speranza al mondo intero. Si pensava che quei «bambini speciali» avrebbero aiutato l’umanità a progredire in campi come la medicina e la fisica, la tecnologia e l’informatica. Ma, adesso che le prime generazioni di geni sono diventate adulte, la situazione è radicalmente cambiata. I governi hanno scoperto a proprie spese che quelle persone sono troppo intelligenti per essere controllate e, da risorse preziose, si sono rivelate una minaccia da discriminare fin dalla nascita. Una delle conseguenze di questa politica, però, è stata la comparsa di un’organizzazione terroristica guidata dal carismatico e inafferrabile John Smith, il ricercato numero 1 dalle autorità americane. Ci vuole un genio per trovarne un altro, così il compito di catturarlo viene affidato all’agente speciale Nick Cooper, pure lui dotato di straordinarie capacità logiche. È l’inizio di uno scontro senza precedenti. Di uno scontro tra due menti uniche – in cui ogni mossa di Nick potrebbe essere stata anticipata dal suo avversario –, e di uno scontro tra due personalità profondamente diverse, eppure segnate entrambe da dubbi e conflitti morali. E, nel corso di questa cruenta partita a scacchi con John Smith, Nick si renderà conto che niente è come sembra. Perché anche la giustizia custodisce un’anima nera…

Titolo: Mai più senza di te
Autore: Rachel Van Dyken
Editore: Nord
Data uscita: 30 Aprile 2015
Beth Lynn è sempre stata una brava ragazza: timida, responsabile, riflessiva. Di certo non è da lei svegliarsi in una camera d'albergo accanto a un uomo che conosce appena. Eppure è proprio ciò che le accade dopo i festeggiamenti per il matrimonio fra la sua amica Kacey e Travis Titus. Come se ciò non bastasse, lui è Jace Brevik, il più giovane senatore della storia dell'Oregon, nonché il più ricercato da paparazzi e giornalisti, che infatti già stringono d’assedio l'hotel. Da quando la sua fidanzata l'ha tradito, spezzandogli il cuore, Jace Brevik ha deciso di mettere da parte i sentimenti e di dedicarsi esclusivamente alla politica. Quindi non può permettersi di essere trascinato in uno scandalo che potrebbe distruggere la sua carriera. Non ci sono alternative: deve sparire per qualche giorno. Per fortuna, niente è impossibile per il suo staff e, nel giro di poche ore, lui e Beth si ritrovano su un aereo diretto alle Hawaii, dove resteranno finché le acque non si saranno calmate. All'inizio, entrambi prendono quella convivenza forzata come una condanna. Ma, poi, fra loro cambierà tutto…

MARSILIO - SOZOGNO

Titolo: Le fragili attese
Autore: Mattia Signorini
Editore: Marsilio
Prezzo: 17,00
Pagine: 252
Data uscita: 16 Aprile 2015
Questa è la storia della Pensione Palomar, una vecchio stabile a due piani nel quartiere periferico di una grande città. Osservandola dalla strada, incastrata tra due palazzi, sembra appartenere a un tempo che non è più. È la storia di Italo, il proprietario, che a quasi ottant'anni ha deciso di chiudere per sempre. Osserva passare gli ultimi giorni seduto dietro al bancone, mentre rilegge vecchie lettere d'amore scritte da una ragazza negli anni Sessanta. È anche la storia dei suoi ultimi ospiti: Guido, un professore d’inglese che deve insegnare a parlare a una bambina muta; Lucio Ormea, un uomo alla ricerca del padre che non vede da quando era piccolo; Il generale in pensione Adolfo Trento, convinto che la soluzione di ogni pace stia nella guerra; Ingrid, un'arpista con il polso spezzato che lavora come cassiera al supermercato e di notte si accompagna a uomini conosciuti per caso; e infine la domestica Emma, che ha fatto della Pensione Palomar la sua casa da ormai troppo tempo. Sono tutte persone ferme ai margini di un mondo che corre troppo veloce, in attesa che arrivi qualcosa, forse un treno che li porti via, verso una direzione qualsiasi, prima che sia troppo tardi. Mattia Signorini ci regala un delicato e intenso romanzo sulle attese in cui, tra speranze e delusioni, capita che la nostra vita si incagli. Attese spesso lunghe, fragili, a volte senza fine.

Titolo: L'intestino felice
Autore: Gilia Enders
Editore: Sozogno
Prezzo: 16,50
Pagine: 256
Data uscita: 23 Aprile 2015
L’intestino è un organo pieno di sensibilità, responsabilità e volontà di rendersi utile. Se lo trattiamo bene, lui ci ringrazia. E ci fa del bene: l’intestino allena due terzi del nostro sistema immunitario. Dal cibo ricava energia per consentire al nostro corpo di vivere. E possiede il sistema nervoso più esteso dopo quello del cervello. Le allergie, così come il peso e persino il mondo emotivo di ognuno di noi, sono intimamente collegati alla pancia. In questo libro, la giovane scienziata Giulia Enders ci spiega con un linguaggio accessibile, spiritoso e piacevole, unito ai disegni esplicativi della sorella Jill, quel che ha da offrirci la ricerca medica e come ci può aiutare a migliorare la nostra vita quotidiana. L’intestino felice è un viaggio istruttivo e divertente attraverso il sistema digestivo. Scopriremo perché ingrassiamo, perché ci vengono le allergie e perché siamo tutti sempre più colpiti da intolleranze alimentari.

PIEMME - MULTIPLAYER

Titolo: Le streghe di Astor High
Autore: Brittany Geragotelis
Editore: Piemme
Prezzo: 16,00
Pagine: 312
Data uscita: 14 Aprile 2015
Hadley è la discendente della più potente strega di tutti i tempi nonché la ragazza più popolare del liceo Astor High. Quando sua madre viene uccisa dalla stessa congrega di streghe che assassinò la sua antenata durante i processi di Salem, Hadley decide di farla finita una volta per tutte con la minaccia che tormenta la sua famiglia da secoli, e dà vita a una battaglia epica, che sconvolgerà il mondo della magia per sempre. Peccato però che Hadley, malgrado la sua determinazione, si innamorerà del ragazzo sbagliato…

Titolo: The Queen of the Tearling
Autore: Erika Johansen
Editore: Multiplayer
Prezzo: 19,00
Data uscita: 04 Luglio 2015
Il giorno del suo diciannovesimo compleanno la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio alla volta del castello in cui è nata per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Kelsea è una ragazza determinata che adora leggere e imparare e che somiglia ben poco a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Kelsea sarà pure inesperta, ma non è indifesa: al collo porta lo zaffiro di Tearling, un gioiello dagli immensi poteri magici, ed è accompagnata dalla Guardia della Regina, un gruppo scelto di coraggiosi cavalieri guidato dall’enigmatico e fedele Lazarus. Kelsea avrà bisogno di tutti loro per sopravvivere alla cabala di nemici che cercherà di impedire la sua incoronazione con ogni mezzo, da sicari dai mantelli cremisi a tremendi incantesimi di sangue. Nonostante il suo sangue reale, Kelsea è ancora una giovane piena di insicurezze, una bambina chiamata a guidare un popolo e un regno dei quali non sa praticamente nulla. Quello che scoprirà nella capitale, però, cambierà tutto, mettendola di fronte a orrori inimmaginabili. Sarà un gesto semplice quanto audace a gettare il regno nel caos, scatenando la vendetta della tirannica sovrana della vicina Mortmesne: la Regina Rossa, una strega posseduta dalla magia oscura. Kelsea dovrà scoprire di chi fidarsi tra i suoi servitori, i nobili di corte e le sue stesse guardie del corpo. La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea dovrà affrontare un viaggio alla scoperta di sé stessa e una prova del fuoco che la faranno diventare una leggenda… se solo riuscirà a sopravvivere.

E per oggi è tutto!
Cosa ne pensate delle proposte di tutte queste case editrici?
Avete trovato qualche titolo che vi ispira?
Fatemi sapere!

venerdì 17 aprile 2015

Recensione - Confess di Colleen Hoover

Buon pomeriggio lettori! Finalmente arriva la mia recensione di "Confess" dell'autrice Colleen Hoover e di recente pubblicazione. Il libro è al momento ancora inedito in Italia, ma come gli altri dell'autrice (Maybe Someday appena pubblicato e Ugly Love è in arrivo!), forse la speranza che possa essere pubblicato c'è! Purtroppo rispetto a tutti i libri suoi che ho letto, questo si piazza in ultima posizione.


Titolo: Confess - Attualmente inedito in Italia
Autore: Colleen Hoover
Editore: Atria Books
Pagine: 308
Prezzo: 11,70
Data uscita: 10 Marzo 2015
Trama tradotta da me.
A ventuno anni, Auburn Reed ha già perso le cose per lei più importanti. Nella sua lotta per ricostruire i pezzi distrutti della sua vita, ha ben in mente i suoi obbiettivi e non c'è spazio per gli errori. Ma quando si imbatte in uno studio d'arte a Dallas alla ricerca di un lavoro, non si aspetta di provare una forte attrazione per l'enigmatico artista che ci lavora, Owen Gentry. Per una volta, Auburn decide di cogliere l'occasione e di ascoltare il suo cuore, per poi scoprire che Owen le sta nascondendo un segreto. Il peso del suo passato minaccia di distruggere ancora ciò che è importante per Auburn e l'unico modo per rimettere la sua vita sui binari giusti è tagliare Owen fuori. Per salvare il loro rapporto, tutto ciò di cui Owen ha bisogno è confessarsi. Ma in quel caso, la confessione potrebbe essere ancora più distruttiva del peccato stesso.
Prima ancora di essere pubblicati, i libri di Colleen Hoover vantano già le quasi cinque stelline su Goodreads. Come biasimare i fan più accaniti? Anch'io sono una di loro. L'annuncio di una nuova pubblicazione mi manda in fibrillazione, so che lo leggerò, che lo comprerò e che lo amerò dalla prima e alla ultima pagina.
Ecco però che mi trovo qui, ad aver dato solo 3.5 stelle ad un'autrice che ai miei occhi è solo la perfezione. Perché?
Partiamo con calma. La cover, un plauso chi l'ha disegnata o ideata. Un piacere alla vista e allo stesso tempo azzeccatissimo per la storia che contiene. Colleen Hoover spicca per originalità, non certo per le sue trame (anche se ai miei occhi, spicca anche così) ma per le idee che utilizza per creare le sue storie. L'abbiamo vista collaborare con Peter Griffin (musicista) nella creazione di una soundtrack da accompagnare la lettura di Maybe Someday (Forse un giorno) e qui in Confess troviamo protagonista anche l'arte nella sua più bella forma. Una volta preso tra le mani il libro è impossibile non essere tentati dallo spessore di alcune pagine bianche a metà libro, senza alcun preavviso i nostri occhi vengono inondati dalle magnifiche opere dell'artista Danny O'Connor (vi invito a visitare la sua pagina web) che sono lì, ma che vanno ancora spiegate. C'è questo modo di far interagire il lettore con i personaggi, con la loro storia, che rende l'esperienza unica. Confess prende il titolo letteralmente dal confessarsi, l'autrice ci mette a conoscenza fin da subito che le confessioni sono state condivise da persone reali. Una cosa che mi ha affascinata. Vi è mai successo di togliervi un peso, di scrivere un segreto e di lasciarlo al vento? Potrebbe essere liberatorio, si. Potrebbe farvi sentire coraggiosi. Potrebbe non farvi sentire delle persone migliori per quello che contengono, anche. Ma vederle ispirare opere d'arte, qual meraviglia. E' questo che fa Owen, dipinge, crea, viene ispirato da confessioni anonime per creare dei pezzi un'unici. E la nostra protagonista Auburn, distrutta dal suo passato, si ritroverà inaspettatamente a lavorare in questo studio d'arte. Il passato però non è semplice, il presente molto spesso riserva belle e brutte sorprese.
Con una trama così è difficile non essere attratti, istigati e desiderosi di leggere, conoscere. Purtroppo però qualcosa non mi ha convinta. La storia ha i suoi perché, il mistero pervade e aleggia continuamente nell'aria. Cosa ha da nascondere Owen, cosa ha invece da raccontarci Auburn? Dall'inizio e durante tutto il percorso però la storia mi è parsa piatta, troppo rispetto al solito ritmo dell'autrice. Non ho provato quello che avrei dovuto provare, ci sono stati momenti che mi sono scivolati addosso senza lasciarmi nulla e la protagonista non mi è piaciuta. Non mi è piaciuto il tram tram che a tratti sembrava essere inserito qua e là per dare una spinta alla trama, senza però riuscirci. Lasciandola ancora lì, nella stessa posizione. La connessione tra i due personaggi mi è parsa troppo debole (l'instalove nei libri di Coho è l'unico elemento che non mi è mai parso un vero e proprio instalove). Poi ecco il finale, ed ecco che sento finalmente le emozioni trapassarmi. Troppo tardi, per risollevarne le sorti.
La scrittura dell'autrice rimane il suo punto forte, inutile negarlo. Il libro scivola via.
Però una caratteristica dei suoi libri, che mi piace tanto da amare così profondamente l'autrice , è il trasmettere emozioni forti tramite le sue storie semplici e scritte in maniera altrettanto tale. Qui, nonostante il peso della trama e degli gli avvenimenti, sono mancate.
Leggere o non leggere Confess, dunque? Leggetelo. Leggetelo per essere ispirati, leggetelo anche solo per l'originalità di collegare una storia e dei personaggi con dei veri e propri pezzi d'arte. Se cercate qualcosa di intenso, emozionante, struggente o passionale però, penso che il libro non faccia al caso vostro.

3.5 stelle

Cosa ne pensate? Vi piace l'autrice?
Avete mai letto qualcosa di suo?

mercoledì 15 aprile 2015

WWW Wednesday #29

Buon pomeriggio miei cari lettori! Oggi fa un caldo assurdo e il mio naso da qualche giorno a questa parte implora pietà. E' da un mese, che non aggiorno la rubrica WWW Wednesday ideata dal blog Should be Reading. Purtroppo l'ultimo periodo è stato un mese un po' povero di letture e più ricco di altri impegni. Comunque mi sono data da fare! Qualche ora di lettura prima di addormentarmi, non guasta mai. Mi serve sempre a staccare un po' la spina da tutti i brutti pensieri che mi affollano nella mente, odio i problemi. E a voi come è andata?

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future.

  1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  2. What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?
Che cosa stai leggendo?

Ho in lettura da un po' "L'anello dei Faitoren" dell'autrice Emily Croy Barker. Il libro è abbastanza corposo e la storia molto densa, me ne è stata proposta la lettura per la CE Giunti, ma ne avevo già sentito parlare al momento dell'uscita. Mi sta piacendo molto, seppur la lunghezza del libro (quasi 700 pagine) rende la lettura un po' più impegnativa.

Cosa hai appena finito di leggere?

Ho finito la lettura di "Il mio splendido migliore amico" di A.G.Howard, lettura molto molto intrigante e che mi è piaciuta molto (qui la recensione), poi ho finalmente letto "Fangirl" di Rainbow Rowell, ho aspettato per leggerlo perché ho avuto la possibilità di leggerlo insieme ad altre ragazze con un'iniziativa di Frannie, ci siamo passate il libro a vicenda con l'autorizzazione a sottolineare, scrivere e racchiudere all'interno delle pagine tutti i nostri pensieri durante la lettura. Un'esperienza indimenticabile! Poi ho letto "Confess" di Colleen Hoover, che purtroppo visto il mio amore per l'autrice ha deluso le mie aspettative. Un'altro libro che mi ha fatto stare male per non averlo amato è stato "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven, ve ne parlerò in una recensione.
Cosa leggerai in seguito?
Come sempre non sono molto sicura riguardo le prossime letture, ma avevo iniziato "Amami o Lasciami" di Claudia Carroll lasciandolo a metà perché non mi stava prendendo particolarmente, decidendo di dedicarmi ad altro nel frattempo. Lo riprenderò in mano! Poi ad aspettarmi c'è "Le streghe di Astor High" di Brittany Geragotelis.


Cosa ne pensate delle mie letture? Come sono andate le vostre?
C'è qualche libro che non avete letto e che vi ispira?
Fatemi sapere!

lunedì 13 aprile 2015

Coffee Book TAG

Buongiorno cari lettori e buon inizio settimana! So di essere stata incredibilmente assente nell'ultimo periodo. Purtroppo ho avuto dei problemucci da risolvere e mi serviva un po' di tranquillità lontano da tutto e da tutti. Mi dispiace enormemente per l'assenza improvvisa, che meno male si è protratta per meno di quanto immaginassi. Oggi volevo pubblicare qualcosa di diverso, nonostante abbia effettivamente parecchie recensioni in arretrato, voglio comunque staccare un po' la spina con un Book Tag, che ogni tanto fa sempre bene! Il Tag in questione è stato ideato dal youtuver BangadyBangz e prende il nome di "Coffee Book TAG".




1. - NERO: Nomina una serie con cui hai faticato ad approcciarti, ma che ha i fan più sfegatati
Appunto. La questione fan sfegatati un po' mi spaventa. Qualcuno di voi mi odierà per questo, ma io fin'ora non sono riuscita ad andare oltre il secondo volume di Shadowhunters. Non perché non mi piaccia, ma non so come mai sono ancora ferma lì senza la voglia di andare avanti (ho letto anche L'Angelo e sono rimasta lì nonostante possieda tutti i volumi). Prima o poi riuscirò a leggerli tutti? Dovete sapere che le serie lunghe mi spaventano, in senso che tendo a stancarmi molto prima di averle finite, o di perdere il filo, o di voler leggere altro e continuare a rimandare. Serie invece di cui continuo a sentir parlare ma che non ho ancora nemmeno iniziato sono "La straniera" e "Il trono di spade", prima o poi. Prima o poi...

domenica 5 aprile 2015

ANTEPRIMA: The Program di Suzanne Young


Buongiorno cari lettori! Oggi sono qui per parlarvi di una succulenta anteprima edita De Agostini e che arriverà per noi il 21 Aprile, tra pochissimo! Sapete che io amo il genere distopico alla follia e ad ogni nuovo titolo, seppur un po' titubante, di solito mi fiondo ad informarmi e poi a leggerlo. Esce per la prima volta in Italia un titolo di Suzanne Young, serie distopica che prende il nome di "The Program" e che io seguivo già dalla pubblicazione in lingua. La notizia è stata quindi un colpo e la felicità di vedere il titolo portato da noi, tanta. Cosa ne pensate?


Una grande storia d’amore in un’inquietante cornice distopica: il primo indimenticabile capitolo di una nuova serie bestseller del New York Times.


Titolo: The Program
Autore: Suzanne Young
Editore: De Agostini
Pagine: 448
Prezzo: 14,90
Data uscita: 21 Aprile 2015
Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l’epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta internata, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi… Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti.
Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L’unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. È stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare, per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.

Sono i nostri ricordi a renderci ciò che siamo?

Un romanzo avvincente che risponde a domande senza precedenti (Publishers Weekly)
Una storia romantica e adrenalinica in cui niente è come sembra. (Booklist Starred Review)

L'autrice
SUZANNE YOUNG vive in Arizona e insegna inglese nelle scuole superiori. Quando non è impegnata a scrivere romanzi, colleziona ricordi da cui trarre ispirazione per le sue storie.
The Program è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.



0. The Remedy  (The program #0.5) 
1. The program (The program #1)
2. The treatment (The program #2)
3.The Recovery ( (The program #2.5)

venerdì 3 aprile 2015

Recensione - Il mio splendido migliore amico di A.G.Howard

Titolo: Il mio splendido migliore amico (Splintered #1)
Autore: A.G.Howard
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo: 9,90
Data uscita: 26 Febbraio 2015
Alyssa Gardner ha il dono di poter sentire i sussurri dei fiori e dei bruchi. Peccato che per lo stesso dono sua madre è finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere, Alyssa deve superare una serie di prove, tra cui asciugare il lago di lacrime di Alice, rimanere sveglia all’ora del tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?
Non so se riuscirò a scrivere una recensione razionale di questo libro, a raccontare la storia è tutt'altro che un senso logico. Nei bizzarri avvenimenti troviamo però un filo a collegare perfettamente ogni mossa, azione, figura. "Il mio splendido migliore amico" non è altro che una rivisitazione della famosa fiaba di Alice nel paese delle meraviglie, ma con cui credetemi, ha un rapporto di parentela veramente lontano. A.G.Howard ci trasporta con la sua sconfinata fantasia attraverso una storia incredibile nel suo insieme. "Benvenuti nel vero Paese delle Meraviglie" recita il sottotitolo del romanzo e, credetemi, a parer mio l'assurdità della reale storia è stata magistralmente portata ad altri livelli.
Alyssa non è altro che una giovane adolescente in crescita quando scopre di poter sentire i sussurri e il chiacchiericcio di insetti e piante. Da sempre ha ritenuto impossibile l'affermare di queste stesse "doti" da parte della madre che, proprio vista l'assurdità. è da tempo rinchiusa in cura psichiatrica.
Che stia impazzendo anche lei? Che sia una cosa genetica? Oppure, esiste davvero... Il mondo di Alice nel paese delle meraviglie?

L'autrice ha capovolto l'intera fiaba di Alice delle Meraviglie, la sensazione è stata davvero quella di non conoscere la vera storia, ma di vederla raccontata attraverso il suo punto di vista.
Niente è come sembra, niente è come lo si conosce, il bruco, il cappellaio matto, i fiori parlanti, Alice stessa. Alyssa è una lontana discendente dalla stessa famiglia di Alice Liddel, figura che ha ispirato Lewis Carroll a creare la sua storia. Derisa e umiliata dai compagni per esserlo, per la madre pazza, trova conforto nel suo vicino e più grande amico Jeb. Una visita alla madre, con conseguente blaterare di frasi insensate, le lasceranno i giusti indizi per capire che la loro famiglia non è pazza, bensì maledetta. Alyssa si ritroverà così a dover cercare la tana del Bianconiglio, per entrarci e rimediare a tutti gli errori passati della quadrisavola Alice.

A.G.Howard ha uno stile impareggiabile, ma a renderla unica è la sua sconfinata fantasia. L'immaginazione è continuamente messa a dura prova, mistero e paura aleggiano persistenti nell'aria. Le figure fiabesche che ben conosciamo ci vengono presentate in chiave gotica, con nuove vesti e personalità. Ci sono enigmi e pericoli da superare, e nella tana del bianconiglio Alyssa andrà incontro ad una figura misteriosa e incredibilmente affascinante: Morpheus, guida e vecchio amico che ancora non ricorda. Figura che io ho amato alla follia, ancora adesso penso ci riserverà grandissime sorprese.

Ve la immaginate tutta la stravaganza di questa trama in un film bizzarro e unico? Ne uscirebbe un'esplosione di colori mista ad esseri bizzarri e inimmaginabili. Dio che rivisitazione di Alice nel paese delle meraviglie. Quanta interminabile fantasia. E se mai uscirà un'interpretazione cinematografica della stessa, sarò in prima fila ad attendere di veder prender vita le figure descritte perfettamente sul libro, ma che ancora non riesco bene ad immaginarmi per il loro essere...fuori dall'ordinario.
4.5 Stelle
Dimenticatevi tutto quello che credevate di conoscere del fantastico mondo di Alice nel paese delle meraviglie.

LA SERIE

1. Splintered (Splintered #1) - Il mio splendido migliore amico; 2015 Italia
2. Unhinged (Splintered #2) - Attualmente inedito in Italia
3. Ensnared  (Splintered #3) - Attualmente inedito in Italia
4. Untamed  (Splintered #4) - Attualmente inedito in Italia

mercoledì 1 aprile 2015

Una nuova avventura: Book Blogger Side Effects

Oggi sono qui per parlarvi di una cosa totalmente diversa dal solito, nulla che abbia a che fare con i libri.

Ha finalmente aperto i battenti un progetto ideato dall'attivissima Giusy di Divoratori di Libri e che ha coinvolto anche me, Rosa del blog Briciole di parole, Annie di La tana di una booklover e Nymeria di Down the rabbit Hole. Siamo cinque lit-blogger che come tutti hanno all'attivo altre passioni, chi la cucina, chi il fai da te, chi il cinema, la moda e così via. Nasce così l'idea di creare un blog che unisca tutte le nostre passioni per poterne parlare e condividerle con la vasta schiera di lettori online. All'interno del blog troverete post che spazieranno a trattare più argomenti, così da riscontrare il gusto e i passatempi di tantissimi, forse con le nostre stesse passioni.

Il blog prende il nome di Book Blogger Side Effects
trovate tutti i particolari nel post introduttivo!

So di avere poco tempo, chi mi segue sa che la maggior parte dei miei post vengono preparati in precedenza ad ogni mio minuto libero, per poter mantenere costantemente aggiornato il blog (cosa che ultimamente sta mancando per impegni vari). Lavorando il tempo purtroppo è quello che è, ma io cerco sempre di esserci per poter condividere la mia più grande passione, la lettura. Perché dunque intraprendere un'altra avventura che richiede tempo, vi chiederete. Eppure la tentazione è stata incredibile. L'idea è geniale. La mia voglia di condividere ancora, tanta. E ringrazio infinitamente le mie nuove future colleghe per la pazienza e l'impegno che stanno mettendo in questo progetto.

Oggi Annie ha pubblicato il primissimo vero post del blog per la categoria Creativity & More con un tutorial su come creare un albero di pasqua e uova decorate, se cercate qualche idea carina per Pasqua vi consiglio di darci un'occhiata! 

Per i più curiosi, vi invito vivamente a visitare il blog e perché no a seguirci per tutti i futuri post che verranno. Saranno presenti anche Tutorial sull'html, il css o sulla grafica in generale! Ci trovate già anche su Facebook!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...