mercoledì 25 febbraio 2015

Recensione - L'importanza di chiamarsi Cristian Grei


Buongiorno miei cari adorati lettori! Oggi nuova recensione per voi, tutta italiana e di un'autrice che è stata in grado di stregare moltissimi lettori grazie al suo forte mood ironico per la casa editrice Rizzoli nella collana Youfeel! "L'importanza di chiamarsi Cristian Grei" è approdato nei maggiori store online a distanza di qualche giorno dall'uscita di.... Cinquanta sfumature di grigio. E per chi non abbia colto il nome del protagonista di Chiara Parenti, beh si. Assomiglia proprio a CHristian GreY. Ma questo Cristian è ben diverso dall'altro e tutto da scoprire!


Titolo: L'importanza di chiamarsi Cristian Grei
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli (Youfeel)
Prezzo: 2,49 (ebook)
Pagine: 190
Data pubblicazione: 17 Febbraio 2015
Cristian Grei ha trentadue anni e una sola, acerrima nemica: E. L. James, che con le sue 50 Sfumature gli ha rovinato la vita. Tutte le donne, infatti, appena sentono il suo nome, vedono in lui un dominatore in 3D e l'incarnazione delle più proibite fantasie erotiche. Ma se vivi a Prato, fai il becchino nell’agenzia di onoranze funebri di famiglia e sei ipocondriaco, avere il nome "uguale" a quello del più grande amatore di tutti i tempi, che si sposta in elicottero ed è a capo di un’azienda leader mondiale,può creare una costante e fastidiosissima ansia da prestazione.
Solo Antonella, l'amica di sempre, è in grado di divertirsi giocando con lui e tenere a bada le sue mille ansie, ma soprattuto è disposta ad amarlo per quello che è realmente.
Cristian Grei riuscirà finalmente a capire che è lei la donna giusta? E soprattutto sarà “pronto a riceverla”?
A San Valentino è uscito l'attesissimo e chiacchieratissimo e potentissimo e bellissimo (si, forse sto proprio esagerando, forse eh) film dal titolo "Cinquanta sfumature di grigio" (ma c'era bisogno di scriverlo?). Penso che i motori di ricerca non ne possano più di vedersi digitare continuamente le parole chiave Ch... si Ch, perché tanto l'aiuto arriverà da se. Mr. Grey sarà pronto lì, ad attendervi (o ricevervi...), come primo risultato. Il boom dei romanzi di E.L.James era già avvenuto nel lontano 2011 e dopo il film impossibile dire che ci sia qualcuno che non si sia, anche solo per sentito dire, imbattuto nel nostro Christian Grey.
Attenti però, rizzate le antenne. Seppur i motori di ricerca non possano sbagliare, qui oggi io voglio parlarvi di Cristian Grei (scritto proprio così, no in caso vogliate correggermi, anzi forse non vi siete accorti della mancanza dell'h e della y, lo so Mr. Grey fa questo effetto). Protagonista oggi infatti sarà lui, il becchino d'eccellenza, catapultato negli sconci scenari erotici immaginari di ogni donna. Accidenti a questa E.L.James, lui non è miliardario, non ha gusti particolari, non vive in NY ma a Prato, soprattutto trasporta morti per lavoro, non è IL famoso Christian! Però niente da fare, le donne sembrano non capirlo, basta il presentarsi per farle cadere ai suoi piedi. Meno male che c'è Antonella, la sua migliore amica, ad essere l'unica donna normale della sua vita. Tra l'essere ipocondriaco (se non sapete cosa significa, ci penserà Grei a farvelo capire) e la sua ansia da prestazione (troppe donne!) e la sua stanza dei giochi...pieni di joystick, il nuovo esilarante romanzo di Chiara Parenti, con i suoi fantastici personaggi, saprà conquistarvi e farvi sganasciare dalle risate!
Impossibile non innamorarsi dell'impacciato Cristian o compatire la dolce Antonella Stasi. Impossibile posare la novella una volta iniziatane la lettura, pagina dopo pagina veniamo trasportati nelle divertenti vicende di un povero becchino che si ritrova ad essere improvvisamente al centro dell'attenzione.
Chiara Parenti conferma la sua dote narrativa, e ora chi la ferma più! Al suo terzo romanzo in casa Rizzoli Youfeel non fa che migliorarsi. E' una sicurezza, ormai, per chi cerca letture divertenti e in grado allo stesso tempo di coinvolgere i lettori con i suoi personaggi ben caratterizzati. Consigliatissimo! 
4/5 Cristian Grei è pronto a farvi ridere. Non a ricevervi, speriamo. Insomma, di lavoro fa il becchino.

Cosa ne pensate?
Qualcuno di voi ha mai letto qualcosa dell'autrice?
Vi rimando alle mie recensioni degli altri suoi romanzi: Tutta colpa del mare (e anche di un po' di un mojito) e Con un poco di zucchero !

4 commenti:

  1. Questo libro mi da l'idea di essere davvero spassoso. Mi sembra fin'ora l'unica parodia decente ed intelligente dell'originale

    RispondiElimina
  2. Anche se so benissimo chi sia Christian Grey, faccio parte di quella cerchia (ristretta?!) di persone che odiano tutto ciò che è legato a "50 sfumature di grigio". Mai letto i libri e non andrò assolutamente mai a vedere il film... tuttavia, devo ammettere che questo libro sembra essere spassosissimo!!! =D

    RispondiElimina
  3. Ahahah sembra proprio divertente!! Ho già letto qualche anno fa le Cinquanta sbavature di Gigio di Rossella Calabrò e mi aveva divertito tantissimo!!

    RispondiElimina
  4. molto buffo questo romanzo, bravissima questa scrittrice ho letto i suoi tre libri e mi sono piaciuti tutti e tre

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...