sabato 7 novembre 2015

Recensione - Rebel di Alwyn Hamilton

Buon pomeriggio e buon sabato lettori! Vi rendete conto che per una volta siamo noi, in Italia, a leggere un esordio prima ancora che in lingua originale? Sono rimasta esterrefatta alla notizia e ho da ringraziare infinitamente la Giunti per avermi dato l'opportunità di leggere in anteprima "Rebel" di Alwyn Hamilton. Una trama che mi ha catturata fin da subito, una lettura che ha disfatto ogni mia minima aspettativa, portandolo ad essere uno dei libri più belli letti quest'anno!

Titolo: Rebel - Il deserto in fiamme
Autore: Alwyn Hamilton
Editore: Giunti
Pagine: 272
Prezzo: 12,90
Data uscita: 20 Ottobre 2015
Amani non ha mai avuto dubbi: è sempre stata sicura che prima o poi avrebbe trovato una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento. Tiratrice infallibile, per guadagnare i soldi necessari a realizzare il suo sogno Amani partecipa infatti a una gara di tiro travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, uno straniero sfrontato, misterioso e affascinante. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il sultano di Miraji e il figlio in esilio, il principe Ribelle. Presto i due si troveranno a scappare attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: come i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifici destrieri per chi abbia l'ardire di domarli; i giganteschi rapaci Roc; indomite donne guerriere dalla pelle color oro e sacerdoti capaci di leggere i ricordi altrui nell'acqua... Quando Amani e Jin si troveranno di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale capiranno che la posta in gioco è più alta di quanto pensassero. Amani dovrà decidere se unirsi alla rivoluzione e capire se davvero quello che vuole è lasciarsi alle spalle il suo deserto.
 
Amani ci trascina dentro Dustwalk parlandocene come la città dimenticata da Dio, sperduta in mezzo al deserto. Aspira a scappare dalla vita a cui sembra essere destinata, per raggiungere il sogno nella capitale di Izman, descritta maestosa dalla madre morta e dove spera di trovare la zia per un futuro migliore. Nella contea in cui vive le donne non hanno alcun valore e sono destinate ad una vita passiva, dettata dai desideri maschili. Ma Amani sa farsi valere per il suo caratterino e la grandissima abilità di sparare senza sbagliare mai un colpo. Di nascosto travestendosi da uomo partecipa ad una gara di tiro per guadagnarsi i soldi destinati alla fuga, è qui che incontrerà il misterioso Jin, uno straniero abile e allo stesso tempo sfuggente. Si ritroveranno per puro caso insieme a intraprendere il viaggio tanto sognato da Amani e verso il luogo misterioso di Jin.

L'autrice con il suo esordio incanta il lettore, cullandolo nel suo deserto immaginario e crudele, popolato da esseri mistici e particolari. Sono fortemente attratta dalle protagoniste donne, eroine in grado di farsi valere e difendersi con le proprie mani: sfrontate, dure, forti. Non ho saputo dunque resistere alla caratterizzazione di Amani, che circondata dall'affascinante Jin ha saputo rendere la storia un'avventura fantastica ma in grado di far sognare il lettore con un accenno di romanticismo.
Un Fantasy che si differenzia grazie all'abilità descrittiva dell'autrice, che arricchisce la sua storia con elementi unici e particolari, favole della buonanotte popolate dai Djinni, esseri immortali e magici che possono essere visti, temuti, combattuti. Ma che sono ormai quasi leggenda. Un deserto che imprigiona, ma che offre allo stesso tempo bellezze naturali incredibili. Una guerra, quella tra il bene e il male. Una lotta e un richiamo per l'eguaglianza e la parità tra sessi. L'autrice non solo ha creato una storia che crea dipendenza, ma apre una finestra di riflessione su moltissime tematiche importanti.
Se i primi capitoli scorrono per la voglia di conoscere i personaggi e la storia, le ultime pagine sono veramente strabilianti, uniche e incredibilmente magiche. Ho sentito su pelle ogni singola descrizione o battaglia. La tensione tra i due protagonisti li ha resi una delle mie coppie preferite in assoluto.

Assolutamente consigliato da leggere agli appassionati del genere, ma non solo! Non lasciatevi perdere questa perla, l'unico problema sarà aspettare tanto, forse troppo per il seguito!
5/5
Cosa ne pensate?
Vi ho incuriosito?
Vi piacciono le eroine?
Fatemi sapere!

2 commenti:

  1. Complimenti per la recensione! :) Spero di riuscire a leggerlo prestissimo perché mi incuriosisce molto :)

    RispondiElimina
  2. Recensione molto carina, da cui trapela il fatto che l'hai adorato.
    L'ho nella mia libreria da Natale, ma per un motivo o per l'altro non sono ancora riuscita a leggerlo, spero di recuperare presto...anche perchè a quanto pare mi sto perdendo un gran bel libro!

    RispondiElimina

♥ please, lasciate un segno del vostro passaggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...