mercoledì 30 marzo 2016

WWW Wednesday #41

Buondì lettori! Torna la rubrica WWW Wednesday, ultimamente non ho letto tantissimo, sono concentrata su Harry Potter, ma non è andata malissimo. A voi come procedono le letture?
WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future.
  1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  2. What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Che cosa stai leggendo?



Sto leggendo per la prima volta (si lo so non scandalizzatevi) "Harry potter e l'ordine della fenice" e sto davvero mal sopportando la Umbridge. Vorrei tirarle i capelli e schiaffeggiarla. Sbuffo non appena sento arrivare la sua presenza, e al sol pronunciare (anzi leggere) il suo nome...mi si rizzano i capelli. Ho iniziato l'anno scorso a rileggere i volumi di HP, poi mi sono fermata. Finalmente mi sono decisa a prendere in mano questo volume a cui mi ero fermata :3

Cosa hai appena finito di leggere?



Ho letto e recensito "Al centro dell'universo" (qui la recensione) e "La verità sul caso Harry Quebert"  (qui la recensione) entrambi mi sono piaciuti molto. Un po' meno "Il gabbiano Jonathan Livingston"

Cosa pensi leggerai in seguito?


Mi sono arrivati dalla CE sia "Drow" che il seguito "Mior" di Simon Rowd, quindi penso di iniziare con questa serie.

E a voi come sono andate le letture?
C'è qualche libro che volete consigliarmi?
Avete letto i libri proposti?
Fatemi sapere!

martedì 29 marzo 2016

Recensione - La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker

Buongiorno lettori! Come state? Come sono andate le festività pasquali? Vi siete abbuffati di uova al cioccolato? Io quest'anno per niente. Ma in realtà sono intollerante al cioccolato e dovrei starne ben lontana anche se...Bando alle ciance, nuova recensione per voi oggi! Sono sicura che avrete sentito parlare del libro in questione "La verità sul caso Harry Quebert" che alla sua uscita è stato davvero sulla bocca di tutti. Io ne ho rimandato continuamente la lettura (a volte i libri corposi me li trascino per ultimi) ma sono contenta di averlo finalmente letto!

Titolo: La verità sul caso Harry Quebert
Autore: Joël Dicker
Editore: Bompiani
Prezzo: 19,50
Pagine: 779
Data uscita: 21 Maggio 2013
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent'anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.


Alla sua uscita "La verità sul caso Harry Quebert" era sulla bocca di tutti, un po' come accade nel romanzo. Un libro dentro al libro, anzi, più libri e più scrittori.
Marcus cavalcata l'onda del successo sul suo primo romanzo si ritrova ad affrontare una sorta di blocco dello scrittore. È privo di ispirazione, non trova argomenti o storie che lo illuminino. Per due anni vaga in cerca di una storia, fissa continuamente la pagina bianca vuota davanti agli occhi. Scrive, ma poi cancella. Nulla che lo soddisfi. Non ora che è acclamato come grande scrittore. Deve far valere questo titolo, ne è sopraffatto. L'editore lo tartassa, lo minaccia. Risoluzione del contratto se non consegna un manoscritto. Ma alla scadenza del termine invece che preoccuparsi va ad Aurora, dal suo amico e ex professore Harry Quebert. Lo accusano di omicidio. Hanno ritrovato nel suo giardino di casa a Goose Cove il cadavere di Nora Kellergan. Marcus è convinto che l'amico è innocente e inizia così a condurre un'indagine propria. Senza lasciarsi demoralizzare dalla confusione delle rivelazioni...
Un capolavoro, sono contenta di essermi finalmente decisa a leggerlo. Aspettava da ormai tanto tempo negli scaffali della mia libreria. L'autore è in grado di trascinare e mantenere l'attenzione del lettore nonostante la mole del libro. Un po' furbetto, tesse la sua tela ingannandoci, facendoci sospettare di tutti, davvero tutti. Con supposizioni che variano nella confusione fino ad arrivare a pensieri il più bizzarri possibili. Per me è stato così, ho pensato al possibile. Poi anche all'impossibile. Poi nel continuare la lettura andavo sempre più in confusione. Senza mai annoiarmi, ma continuamente incuriosita. Davvero un thriller originale, diverso. Anche per come è stato concepito. Un libro dentro al libro. Leggiamo una storia che contiene quella di Harry e Nola, poi quella delle indagini. Tanto da far sembrare il libro lo stesso capolavoro che sta scrivendo il protagonista, vissuto come fosse un libro inchiesta reale. Ho amato l'abilità dell'autore nell'inserire qua e là la sua vena ironica (la madre di Marcus mi ha fatta morire, e rispecchia troppo la sua figura nella realtà!) un po' più superficiali e imbarazzanti mi sono apparsi i dialoghi tra Nora e Harry (davvero tutti quei punti esclamativi a fine frase erano troppo) lo stesso quando mi sono soffermata a pensare su come è stata dipinta Nola pian piano agli occhi del lettore (prima di tutte le rivelazioni) allo stesso tempo è stato un azzardo davvero coraggioso quello dell'autore. Consigliatissimo agli amanti del genere! Davvero difficile arrivare al colpevole. Ma soprattutto a tutto ciò che ruota attorno ai protagonisti e alla piccola cittadina di Aurora.
Se vi piace fare un po' i Detective, cercate di risolvere questo strano caso. Ma la verità sul caso Harry Quebert vi sarà svelato solo alla fine...e tutte le supposizioni? Nulle.
5/5

domenica 20 marzo 2016

GIVEAWAY: Commenta e Vinci "Shadowhunters - Signora della mezzanotte" di Cassandra Clare!

Buongiorno miei cari lettori! Se siete giunti qui molto probabilmente siete stati attratti dal titolo del post. Ebbene sì, molto molto in ritardo ma sono riuscita ad organizzare qualcosina per voi finalmente! Nel mio periodo di assenza sono state tante le cose trascurate oltre ai post, non ho avuto modo di festeggiare il raggiungimento di 500 follower (aumentati e poi diminuiti a sorpresa grazie alla decisione improvvisa di blogger ?! di cancellare i "presunti" profili inutilizzati) poi ahimè, è passato anche il compleanno del blog, che ad oggi conta incredibilmente tre anni di vita...mi sembra ancora impossibile. Ma tra alti e bassi sono ancora qui che riesco a farmi viva ogni tanto, seppur non quanto vorrei. Anche la pagina di Alla scoperta di libri su Facebook ha raggiunto molti mi piace, cosa di cui sono molto contenta. Insomma, ce n'era un po' di cose in sospeso e volevo organizzare qualcosa di grande ma non ci sono riuscita. Ahimè per come sta andando ho cercato di fare il possibile, ma non sono una persona dalle tante idee e ho deciso di rimanere sul semplice. Quindi miei cari, accontentiamoci. Ho deciso di mettere in palio un libro di recentissima uscita e spero di fare felici molti di voi, visto i tanti fan di Cassandra Clare. A questo punto non è una sorpresa dunque che il premio in palio sia una copia cartacea di "Shadowhunters - Signora della mezzanotte" della nuova serie Dark Artifices di Cassandra Clare.



Per partecipare al giveaway non vi resta che seguire queste piccole semplici regole:

-Iscrivetevi pubblicamente come lettori fissi del blog (potete farlo cliccando sulla colonna a destra "Unisciti a questo blog") lasciandomi il nick con il quale siete iscritti
-Compilare il form qua sotto con tutti i punti richiesti
-Mettere mi piace alla pagina di Alla scoperta di libri su Facebook (facoltativo ma vi permetterà di guadagnare un punto in più)
-Lasciare un commento come prova della vostra partecipazione inserendo l'indirizzo email con la quale essere contattati in caso di vincita e facendomi sapere il perché vi piacerebbe vincere questo premio

Per ricevere punti in più (è possibile tornare a farlo una volta al giorno):

-Condividere il banner sul vostro blog (Se ne possedete uno)
-Condividere l'iniziativa su altri social : Facebook, Twitter, G+


Ci tengo a precisare che il libro è messo in palio da me (non dalla casa editrice) e che quindi sarò io a contattare e spedire il premio al vincitore. Controllerò personalmente le entrate ai Giveaway, quindi cercate di leggere attentamente le piccole regole che ho messo per la partecipazione al GA. Se almeno uno dei punti obbligatori non verranno rispettati...mi dispiace ma la vostra partecipazione sarà nulla.

Il giveaway inizierà oggi 20 Marzo e terminerà il 20 Aprile. Nei giorni successivi verrà contattato per email il vincitore che avrà tempo una settimana per rispondere e reclamare il premio. In caso contrario, verrà estratto un nuovo vincitore.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento non esitate a contattarmi!


a Rafflecopter giveaway

venerdì 18 marzo 2016

Recensione - Al centro dell'universo di Morgan Matson

Buondì miei cari lettori! Ho un sacco di recensioni in arretrato di libri belli o così così che ho letto nell'ultimo periodo. Mi sto rimboccando le maniche per rimettermi in pari. A voi invece come sta andando? Oggi vi parlo di "Al centro dell'universo" dell'autrice Morgan Matson, già conosciuta in italia con il suo "Noi due ai confini del mondo". La conoscevate? A differenza del primo, questo libro mi ha coinvolta molto di più e ringrazio la Newton Compton per avermi dato l'opportunità di leggerlo.

Titolo: Al centro dell'universo
Autore: Morgan Matson
Editore: Newton Compton
Prezzo: 12,00
Pagine: 383
Data uscita: 11 Febbraio 2008
Emily ha deciso di correre qualche rischio per trascorrere l’estate più travolgente della sua vita. Prima di Sloane, Emily non andava alle feste, parlava a malapena con i ragazzi, non aveva mai fatto niente di folle. Ma Sloane, un vero e proprio “tornado sociale”, è la migliore amica che si possa avere e l’ha tirata fuori dal suo guscio. Eppure, poco prima di quella che doveva essere un’estate epica, Sloane... scompare. Lascia solo una misteriosa lista con tredici cose, alquanto bizzarre, che Emily dovrà fare. Per esempio: “Cogli le mele di notte”. Va bene, abbastanza facile. “Balla fi no all’alba”. Perché no? “Bacia uno sconosciuto”. Che cosa?! Ma senza Sloane, Emily potrà farcela? Chissà cosa succederà, con tutta un’estate davanti e l’inaspettato aiuto dell’affascinante Frank Porter...
In un gruppo di amicizie c'è sempre quello timido o impacciato. Quello che ha paura di buttarsi, sperimentare. Quello che ha continuamente bisogno di una spinta, in ogni cosa che fa. Non per pigrizia, ma per paura, carattere.
Emily è così, riservata, timida, con tanta voglia di vivere ma paura di farlo. Si appoggia alla sua migliore amica Sloane, si lascia trascinare seguendola in ogni sua avventura, tirandosi indietro anche a volte, per quella maledetta paura di buttarsi. Ma poi un'estate non va come programmato, Sloane scompare. Di lei rimane solo una lista di cose da fare per Emily. Non una lista semplice o normale. Ma una lista che pare più una sfida: fare il bagno nuda? Baciare uno sconosciuto? Ballare fino all'alba? Tutte cose che Emily non si sognerebbe mai di fare. Non è la prima volta che Sloane le lascia delle liste, lei non ne ha mai completata nessuna. Ma questa volta... Che possa servire per capire dove sia scomparsa l'amica? Che possa aiutarla a ritrovarla? Tentar non nuoce.

Una bellissima storia originale e ricca di speranza, voglia di vivere. Insomma, quanti di voi hanno una lista di cose che vorrebbero fare almeno una volta nella vita? Quanti di noi... Poi si prefissano degli obbiettivi che poi riescono a raggiungere solo troppo tardi o mai? Nella vita penso serva sempre avere accanto qualcuno che ci trascini, qualcuno di forte e ottimista, allegro e con tanta voglia di vivere. Sempre se non lo siete voi. Ho capito gli stati d'animo di Emily, e l'autrice è riuscita a descrivere la sua impresa e il suo cambiamento in maniera così naturale che il lettore viene accompagnato a vivere tutte le sue emozioni senza rendersi conto di ciò che succede, per poi realizzarlo insieme alla protagonista. Davvero l'ha fatto? Che coraggio. Tanto da farci venire una gran voglia di provare, tentare e di sfidare ogni tanto il nostro carattere, andare fuori dall'ordinario. Provare cose nuove, esperienze.

La vita spesso è imprevedibile. Nel suo percorso si incontrano delusioni, ma anche gioie o persone fantastiche. Emily perde un'amica del cuore, ma nell'affrontare la sua timidezza entra a far parte di un gruppo nuovo, per caso. Frank, Dawn, Collins. Diversi, strani, insieme però si divertono, passano l'estate. Un'estate che avevano programmato in maniera diversa, ognuno per conto proprio. Ma che poi li ha fatti incontrare, per viverla insieme giorno dopo giorno.

Al centro dell'universo si è rivelata una lettura originale, dolce, emozionante. Una lettura in grado di trascinarti e farti venire voglia di vivere un'estate come quella della protagonista. È perché no, sperare. Sperare di lasciar da parte la voglia di farlo, ma prendere e buttarsi nelle cose che vogliamo realizzare.
4/5
Dovete affrontare qualcosa di diverso, strano, pauroso, difficile, facile, incredibile, impossibile? Questo libro vi darà una spinta per farlo.

giovedì 17 marzo 2016

ANTEPRIME DeAgostini Aprile


Data di uscita: 26 aprile 2016 
Il quarto attesissimo capitolo della serie inaugurata con Oltre i limiti: 
una nuova e appassionante storia d’amore e di riscatto 
Un successo da oltre 40.000 copie in Italia 
Katie McGarry UNA SFIDA COME TE
Ottimi voti, stile impeccabile e una carriera di successo: ecco cosa si aspettano tutti da Rachel Young. Specialmente la sua numerosa e assillante famiglia. Ma nessuno sospetta che dietro quella maschera di perfezione si nasconda una ragazza fragile con una lista interminabile di segreti. Segreti inconfessabili come la passione per la velocità e le auto da corsa. O come Isaiah, il bad boy dai penetranti occhi grigi che una notte la aiuta a sfuggire alla polizia. Isaiah rimane subito affascinato dal sorriso dolce e innocente di Rachel, ma l’ultima cosa di cui ha bisogno è rimanere invischiato nei problemi di una ragazza come lei. Quando però una minaccia incombe prepotente sulle loro vite, Isaiah e Rachel sono costretti a collaborare e a partecipare insieme alle corse automobilistiche. Solo così scopriranno quanto in là sono disposti a spingersi per salvare ciò che resta del loro futuro, e del loro cuore. L’acclamata Katie McGarry torna a raccontarci una nuova e appassionante storia d’amore e di riscatto. Con tutta la maestria di cui solo una grande autrice è capace.
Katie McGarry è appassionata di musica, degli “…e vissero tutti felici e contenti”, e dei reality. Adora scrivere con l’inchiostro colorato, soprattutto rosa e viola, ed è una tifosa della squadra di basket dell’Università del Kentucky… anche se non lo ammetterà mai. Le piace conoscere i pareri dei suoi lettori. Per De Agostini è autrice di Oltre i limiti, Scommessa d’amore e Un’estate contro.

Data di uscita: 05 aprile 2016 
Cosa sarebbe successo se Hitler avesse deciso di mettere in atto l’Operazione Leone Marino e di invadere la Gran Bretagna nell’estate del 1940? Cosa sarebbe successo se, invece di attaccare Pearl Harbor, i giapponesi avessero aiutato il Führer nell’assalto all’Unione Sovietica? Cosa sarebbe successo se l’Asse avesse vinto la Seconda Guerra Mondiale? Ryan GRAUDIN WOLF La ragazza che sfidò il destino

RYAN GRAUDIN - WOLF, La ragazza che sfidò il destino

E’ il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler... e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile... Acclamato dalla stampa, premiato dalla critica, un romanzo feroce e magnifico. Il primo capitolo di una nuova straordinaria serie dal ritmo adrenalinico e dall’indimenticabile protagonista femminile. Un’eroina forte e coraggiosa che rimane nel cuore del lettore per molto, molto tempo.
RYAN GRAUDIN è nata e cresciuta a Charleston, in Carolina del Sud, dove si è laureata in Scrittura Creativa. Vive con il marito e un cane lupo. Wolf. La ragazza che sfidò il destino è lo straordinario romanzo con cui esordisce sulla scena letteraria italiana.

Data di uscita: 26 aprile 2016

«A fine lettura non potrete fare a meno di dubitare della vostra stessa innocenza.» Kirkus Reviews «Non ci credere ci trascina in un mondo dove la verità si mescola con l’illusione, la realtà con la fantasia. L’ho divorato.» Meg Gardiner, autrice di Piccoli sporchi segreti 
PAUL CLEAVE - Non ci credere
Jerry Grey è il vero nome di Henry Cutter, popolarissimo autore di thriller all’apice della carriera. Jerry sta lavorando alla stesura del suo nuovo, atteso romanzo quando, a una festa tra amici, scopre di non ricordare il nome di sua moglie. È il primo segnale della malattia che nel volgere di pochi mesi porterà Jerry, non ancora cinquantenne, a perdere pezzo dopo pezzo la lucidità. Per esorcizzare un destino già scritto, Jerry non trova di meglio che affidare la cronaca del suo declino a un ironico e amaro Diario della Follia. Un anno più tardi le condizioni di Jerry sono drasticamente peggiorate. Confinato tra le pareti immacolate di un ospizio, senza più il Diario a fargli da specchio e da guida, lotta ogni giorno per riacciuffare brandelli di memoria. E intanto assiste impotente agli episodi di violenza che si moltiplicano intorno a lui. Quando la moglie Sandra scompare e l’amatissima figlia sembra voltargli le spalle, Jerry comincia a temere di avere commesso l’irreparabile. E se le atrocità di cui infarciva i romanzi nascondessero qualcosa di ben più sinistro di una fervida fantasia? Perché chi meglio di uno scrittore sa quanto possa essere labile il confine tra realtà e immaginazione?
PAUL CLEAVE è un autore di fama internazionale che divide la sua vita tra la Nuova Zelanda e l’Europa. I suoi thriller pluripremiati sono stati tradotti in 15 lingue.


Data di uscita: 26 Aprile 2016
IL LIBRO CHE HA FATTO IMBESTIALIRE L’ALTA SOCIETÀ NEWYORKESE
Bestseller n. 1 del New York Times per mesi in testa alle classifiche I diritti cinematografici sono stati acquistati dalla Metro Goldwyn-Meyer, la produttrice è Karen Rosenfelt (Il Diavolo veste Prada e Twilight)
WEDNESDAY MARTIN - Nella giungla di Park Avenue
Quando Wednesday Martin e suo marito scoprono di aspettare un bambino, dal Greenwich Village decidono di traslocare nell’esclusiva Upper East Side di Manhattan. Dietro le immacolate facciate dei palazzi, oltre le lobby tirate a lucido sorvegliate da impeccabili portieri in livrea, Wednesday scopre la vera Park Avenue: l’ambiente più ostile e competitivo al mondo, governato da un sistema di regole, rituali, totem e tabù da fare invidia agli aborigeni australiani. Forte del suo background in antropologia, Wednesday Martin adotta un punto di vista “scientifi co” per studiare la sua nuova tribù e, forse, trovare il modo di accettarla ed esserne accettata. Dalla decostruzione delle pratiche igienico-estetiche tipiche delle signore locali (note anche come le Geishe di Manhattan), ai sordidi dettagli della inevitabile caccia alla borsa-feticcio di Hermès, il risultato è un ritratto esilarante e scomodo, feroce e illuminante della tribù più esclusiva, invidiata e vituperata del pianeta: quella dei Super Ricchi e delle loro esilissime, ambiziosissime, ansiosissime consorti.

lunedì 14 marzo 2016

Recensione - A time for dancing di Davida Wills Hurwin

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Come state? Cosa state leggendo di bello? Vi lascio oggi alla mia recensione di "A time for dancing" di Davida Wills Hurwin gentile omaggio Giunti, che a distanza di così tanti anni ha riportato al pubblico un romanzo da cui è stato tratto un gran bel film nel lontano 2000 commovente e indimenticabile, soprattutto tratto da una storia vera. Se non lo avete mai visto, accorrete. Ma prima, leggetevi il romanzo.

Titolo: A time for dancing
Autore: Davida Wills Hurwin
Editore: Giunti
Prezzo: 12,00
Pagine: 272
Data uscita: 09 Febbraio 2008
Sam e Jules sono amiche da sempre e l'estate prima dell'ultimo anno del liceo discutono il proprio futuro, sognano di andare all'università o di scegliere il duro cammino per diventare ballerine professioniste. Comunque sia, sono pronte a vivere questa esperienza insieme, condividendo trionfi e lacrime. Non sono pronte però al destino che è già dietro l'angolo: Jules scopre di avere un tumore. Inizia così un nuovo capitolo della loro esistenza che le costringe a scoprire nuove cose di sé e dell'altra, che rischia di farle smarrire ma finisce per confermare la forza della loro amicizia. La vita può essere durissima e imprevedibile ma anche meravigliosa: esistono un tempo per amare, un tempo per vivere e un tempo per ballare.

"A time for dancing" è il titolo di uno dei miei film preferiti. Mi ha commossa, fatto sognare, poi piangere. Ricordo ancora quando da piccola ancora poco esperta di film o titoli lo avevo visto, e poi passati gli anni lo cercavo e ricercavo, senza ricordarmene il titolo.Volevo rivederlo, riprovare le emozioni che mi aveva lasciato. A distanza di così tanti anni, più di dieci, vedo la pubblicazione di un libro che porta il titolo di cui mi ero dimenticata, che ho cercato, trovato e poi impresso nella mente.
Solo a distanza di così tanto tempo vengo a conoscenza del fatto che il film, fosse stato tratto appunto da questo libro. Vi dirò, le differenze tra libro e film mi sono apparse subito evidenti, nonostante sia passato tempo dall'ultima volta che ho visto il film. Eppure nonostante la mia mente abbia carpito grosse differenze ha continuato ad andare avanti nella lettura per ricominciare a conoscere la storia di Sam e Jules, così come pensavo di conoscerla, ma in maniera diversa. Amiche per la pelle, quasi come sorelle. Aspiranti ballerine professioniste, vivono di gioie condivise, balli spettacolari, delusioni amorose e poi esperienze nuove. Sono inseparabili, finché un giorno Jules si ammala. Quello che dapprima appare ai medici come un qualcosa di inspiegabile o di poca rilevanza, dopo estenuanti controlli si rivela brutale per quello che è: cancro.
Inizia così il calvario di Jules, per combatterlo. Estenuante sedute di chemioterapia, che la portano nel suo Mondo di Mezzo. Duro e immaginario. Fatto di dolore e illusioni, male. Tanto male.
L'amicizia che c'è, la malattia che ti cambia.
L'amicizia che sopravvive, ma le difficoltà difficili da evitare.
Sam e Jules non sono più solo Sam e Jules, a dividerle c'è il maledetto cancro. Un giorno Jules dorme, l'altro anche. Un giorno non riesce a rispondere al telefono, l'altro è dal medico. Un giorno è troppo stanca, un giorno troppo arrabbiata. Sam fa di tutto per rimanere vicino all'amica. Ma diventa difficile. Allo stesso tempo, la loro è una di quelle amicizie che vivranno per sempre.
Devo appuntare che rispetto al film ho trovato nel libro meno concentrazione verso la "danza". Nel film mi è sembrato una parte veramente centrale e protagonista, mentre nel libro ha fatto più da comparsa.

Un romanzo davvero profondo e toccante, come possono esserlo i romanzi con amicizie vere e indistruttibili. La malattia è una brutta bestia, descriverla non è semplice. L'autrice non cade nel banale, nel visto e rivisto, racconta la sua storia a modo suo. Con i suoi elementi, la sua giusta dose di informazione e poi triste verità. Non solo quella del calvario tra ospedali e medici, ma delle famiglie, degli amici, quelli veri e quelli fatti solo da conoscenti. Descrive perfettamente i disagi, gli sbalzi d'umore, le difficoltà. Descrive come spesso anche le amicizie più vicine possano in qualche modo spezzarsi, per poi ricollegarsi. Di come chi vicino o lontano, col cuore ci sarà sempre.
4/5
Consigliato a chi nell'amicizia cerca conforto, forza, un punto di riferimento. A chi non ha paura di combattere e cadere, consigliato per imparare il valore di vivere.

mercoledì 9 marzo 2016

WWW Wednesday #40

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future.
  1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  2. What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Che cosa stai leggendo?

Sto leggendo "Al centro dell'universo" di Morgan Matson. Ne ero attratta già dall'uscita in lingua, e non appena è stato pubblicato in italia mi sono ripromessa di leggerlo, seppur non abbia avuto una buona esperienza con l'autrice, della quale ho letto "Noi due ai confini del mondo" che non mi piacque tanto quanto le aspettative...

Cosa hai appena finito di leggere?


Ho letto "La chimera di Praga" di Laini Taylor, libro che volevo leggere da tempo. Nonostante abbia amato l'originalità dell'autrice, non mi è piaciuto tanto quanto mi aspettavo. Però confido tantissimo nel secondo volume della serie! Altra delusione è stata "La verità su di noi" di Kristan Higgins, adoro l'autrice per la sua semplicità e la sua vena ironica, però negli ultimi romanzi di lei che ho letto vedo sempre allungare il brodo con tanti elementi superflui nella trama...Lettura interessante è stata invece "A time for dancing" di Davida Wills Harwin, ma ve ne parlerò presto in una recensione.

Cosa pensi leggerai in seguito?


Come sempre non sono molto brava a mantenere i miei propositi di lettura...però finalmente ho recuperato "The Help" e non vedo l'ora di leggerlo!

Come sono andate invece le vostre letture?
Avete qualche titolo da consigliarmi?
C'è qualche recensione che vorreste leggere?
Fatemi sapere!

lunedì 7 marzo 2016

January Book HAUL #17

Book Haul è una rubrica a cadenza mensile con lo scopo di riportarvi una breve descrizione riguardo gli ultimi acquisti fatti durante il mese passato.

Buona sera lettori! So cosa starete pensando. Siamo a marzo e questa fa il book haul di gennaio. Ebbene sì, non so perché ma con la questione nuove entrate libresche va a finire sempre così. Che sia davvero il caso di abolire questa rubrica? Eppure mi fa piacere poter condividere con voi i miei acquisti, visto che spesso questa rubrica riceve più visite di altre. Cosa ne pensate? Fate parte di quelli come me che adorano vedere gli acquisti altrui? Sono o non sono irrecuperabile? I know. Magari ad maggio riuscirò a pubblicare quella di Febbraio, dai.

Qui il bottino con un po' di libri che volevo da davvero tanto, tanto tempo: "La fabbrica di cioccolato", "Follia", "The Help" e "Quel che resta del giorno". Altri acquisti non programmati invece sono stati "Persuasione", "La camera azzurra" e "I ragazzi di Via Pal", il secondo l'ho già letto (qui la mia recensione) e mi è piaciuto moltissimo, mentre gli altri due non so, mi chiamavano.





Finalmente mi sono decisa a prendere "Il cavaliere d'inverno" di Paullina Simons, e visto che c'ero presa dall'ispirazione ho preso anche il secondo "Tatiana & Alexander" (ero tentata di prendere anche subito il terzo ma mi sono auto bloccata). Sono sempre stata spaventata dalla mole dei tre libri, non perché mi spaventino i libri grossi, ma perché con tutti gli arretrati tendo a rimandare e rimandare la lettura dei libri più sostanziosi, figuriamoci serie. Poi ho preso finalmente tutta la serie della biblioteca dei morti, approfittando dei buoni da 5,00 euro della Vodafone. Nonostante le mie aspettative... alla fine mi sono fermata al secondo volume un po' delusa dalla serie. "Life and Death" l'ho preso per completare la serie, che ovviamente, ancora non ho letto.



Avendo altri buoni Vodafone da spendere mi sono concessa qualche classico nel formato Mini Mammutt, che colleziono e che mi piacciono un sacco, nonostante poi ne abbia letti solo alcuni... Ho preso "Alice nel paese delle meraviglie", "Dracula", "Le avventure di Sherlock Holmes" (presa da una fissa per la serie tv) e "Viaggio al centro della terra", non avendo mai letto Verne, seppur sia ispirata tantissimo dalle sue storie.


Questi invece bottino di scambi. Ho recuperato finalmente "Febbre" che mi ispirava moltissimo dalla sua uscita. "Le ragazze di Shanghai" avendo sentito parlare molto bene dell'autrice Lisa See e per sbaglio "Avrò cura di te", per sbaglio perché non mi ero accorta fosse un'edizione Mondolibri e io non vado matta per le loro edizioni... Ma vabbè, errore di distrazione mio.
Ho recuperato "Lieve come un respiro" per completare la serie e (forse) poterla finalmente iniziare. Ora ho preso l'abitudine di iniziare una serie solo dopo che ne ho collezionati tutti i volumi...visto i tanti libri che leggo mi sono accorta che mi è davvero difficile leggere il seguito a troppa distanza dal primo libro e così via... tendendo a lasciarli sempre per ultimi e poi accumularli. Ho preso anche "Nei tuoi occhi" di Nicholas Sparks, ma al momento ne ho sentito dei pareri non troppo positivi...quindi speriamo bene. "L'uomo di Marte" non mi ispirava per niente, devo essere sincera. E ancora non ne ho visto nemmeno il film. Ma molti ne parlano bene... e visto l'edizione economica ho deciso di approfittarne. "La prima volta per sempre" invece è stata una sorpresa dalla CE.
Cosa ne pensate?
C'è qualche titolo che vi incuriosisce?
Voi cosa avete acquistato?
Fatemi sapere!

martedì 1 marzo 2016

Teaser Tuesday #66 - Al centro dell'universo

Buon pomeriggio lettori! Dopo una settimana di pioggia oggi c'è un barlume di sole e la temperatura si è un po' alzata, perfetto per una lettura accanto alla finestra! Cosa state leggendo? Vi riporto il teaser del libro che ho appena iniziato "Al centro dell'universo" di Morgan Matson, libro che adocchiavo già dall'uscita in lingua e che possiamo leggere grazie alla Newton Compton!
Teaser Tuesday è una rubrica del martedì ideata dal blog Should be Reading con lo scopo di condividere con voi lettori uno spezzone di un libro che abbiamo attualmente in lettura.
  1. Prendi il libro che stai leggendo 
  2. Apri ad una pagina a caso 
  3. Condividi qualche riga di testo della pagina 
  4. Attenzione a non fare spoiler! 
  5. Riporta il titolo e l'autore del libro
Ho guardato di nuovo la lista, e ho notato che in questa c'era qualcosa di diverso. Aveva inserito cose davvero spaventose, tipo fare il bagno nuda; affrontare la mia paura più grande, ovvero i cavalli: al solo pensiero mi sudavano le mani. Dovevo però ammettere che alcune proposte non erano affatto male. Anzi, alcune erano addirittura fattibili.
Mi sono accorta, rileggendola, che era diversa dalle liste che avevano accompagnato i miei viaggi in California, ad Austin o Edimburgo. E sebbene alcune voci continuassero a non avere molto senso per me - perché mai avrei dovuto abbracciare qualcuno di nome Jamie? - ho capito il ragionamenti che c'era dietro. Erano cose che avevo sempre evitato, un genere per paura. Forse voleva darmi l'opportunità di rifare determinate cose, e in modo diverso. In questo senso la lista non sembrava più un'accozzaglia confusa, ma una specie di test. O una sfida, diciamo.

Cosa ne pensate?
Vi ho incuriositi?
Vi è mai capitato di avere un'amica un po' folle...
ma senza la quale non potreste vivere?
Fatemi sapere!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...