venerdì 29 maggio 2015

Recensione - Il mio cuore e altri buchi neri di Jasmine Warga

Titolo: Il mio cuore e altri buchi neri
Autore: Jasmine Warga
Editore: Mondadori
Prezzo: 17,00
Pagine: 279
Data uscita: 15 Maggio 2015
Aysel ha sedici anni, una passione per la scienza e un sogno che coltiva con quotidiana dedizione: farla finita. Tutto ormai sembra convergere in quel buco nero che è diventata la sua vita: i compagni di classe che le parlano alle spalle, un lavoro deprimente, il delitto commesso da suo padre che ha segnato per sempre il suo destino. Aysel vorrebbe sparire dalla faccia della Terra, ma le manca il coraggio di farlo da sola. Per questo trascorre il tempo libero su "Dipartite serene", un sito di incontri per compagni... di suicidio. Roman, perseguitato da una tragedia familiare e da un segreto che vuole lasciarsi alle spalle, è il prescelto. Eppure, proprio nell'attimo in cui stanno per abbandonarla, la vita potrebbe mostrare il suo lato leggero, dolce e pieno.
 

Sembra che la moda del momento, per quanto possa suonare triste, siano il tema del suicidio e della depressione. Dopo il clamoroso caso editoriale di "Raccontami di un giorno perfetto" dell'autrice Jennifer Niven, già opzionato per il cinema, la Mondadori ci porta un nuovo titolo con gli stessi temi difficili trattati: Il mio cuore e altri buchi neri di Jasmine Warga.
La storia viene narrata dal punto di vista di Aysel, una ragazza che a soli sedici anni ha già piani decisi per il proprio futuro, niente college o desideri relativi alla sua età ma il suicidio. Un delitto compiuto dal padre, propagato per tutta la sua piccola cittadina le hanno reso la vita difficile: occhiatacce, commenti alle spalle, pochi anzi nessun amico. Eppure lei è intelligente, sogna la scienza, sogna una vita che non potrà più avere. Il tarlo nero che l'opprime è troppo forte, non riesce più ad illuminarlo. Trova il coraggio di farla finita sul sito "Dipartite serene", dove adolescenti o ragazzi come lei pubblicano annunci per trovare un compagno di morte. Farla finita in compagnia è più semplice, quando al momento di spegnersi può prevalere il senso di paura. Dopo giorni e giorni e solita routine passiva Aysel trova finalmente l'annuncio che fa per lei. Un ragazzo, a pochi chilometri di distanza che ha già deciso tutto: il 7 Aprile vuole farla finita, il dove o il come non importa. Così entra a conoscenza di Roman, ragazzo dall'apparenza senza problemi, alto, bello e popolare. Possibile che il male interiore possa colpire anche uno come lui? L'apparenza spesso inganna, la popolarità può non essere un motivo valido per avere ancora voglia di vivere.

"Non c'è nessuna certezza, soprattutto visto che so benissimo che in me c'è qualcosa di sbagliato. Qualcosa che si è spezzato. Quello che la gente fatica a capire è che la depressione non riguarda mai l'esterno ma l'interno. C'è qualcosa che non va dentro di me. Certo, ci sono alcuni aspetti della mia vita che mi fanno sentire sola, ma niente mi terrorizza o mi isola di più che sentire la mia stessa voce rimbombarmi in testa." - Il mio cuore e altri buchi neri, Jasmine Warga

Bello. Sul serio, non me lo aspettavo proprio. Mi è piaciuto moltissimo. Visto lo stesso tema trattato, mi sono sentita più coinvolta rispetto a "Raccontami di un giorno perfetto". Sono riuscita ad entrare in sintonia con i personaggi e la loro voglia di farla finita, trattata in maniera così definitiva e sicura. Come fosse una cosa semplice, una passeggiata. Lo stile dell'autrice rende il tutto vero, attraverso i suoi personaggi credibili.
Mi sento di sconsigliare caldamente il libro a persone ottimiste e felici, potrebbero rimanere annoiati dalla tanta depressione contenente nel percorso del libro. Infondo, il tema principale è proprio quello, due adolescenti un unico scopo: farla finita, con un compagno. Perché il coraggio potrebbe mancare, perché lasciarsi trascinare può essere più semplice. Forse.
Anche qui, a conclusione, l'autrice mette una nota che fa riflettere. Non per ciò che è scritto, la per la sua testimonianza. Per l'aiutarsi e l'aiutare, nei segnali quasi invisibili della depressione. Un messaggio da cogliere e da ricordare, visto quanto spesso succede di dare le cose per scontato e arrivare troppo tardi. 

Un libro con personaggi persi in se stessi, senza forza e senza speranza. Un libro sulla vita e poi sulla morte e poi ancora sul ritrovare le forze di riprendere in mano i propri desideri e le proprie paure. Sulla debolezza e sul completarsi. Alla fine, un grandissimo messaggio di speranza.
4.5 Stelle

Extra: I diritti di Il mio cuore e altri buchi neri (My heart and other black holes) sono stati acquisiti dalla Paramount Pictures per una trasposizione cinematografica.

martedì 26 maggio 2015

Giveaway: Copia Autografata di "Violet" - Jessica Brody

Buon pomeriggio cari lettori! Vi avevo preannunciato che ci sarebbe stata una sorpresina... e dunque eccola qui! La Fanucci Editore oltre a dare a noi blogger l'opportunità di intervistare l'autrice Jessica Brody in vista della sua visita al Salone del libro di Torino (qui trovate l'intervista) ha coinvolto anche noi blogger per premiare voi, carissimi lettori, con una copia cartacea autografata del romanzo "Violet" ! Quanta invidia, vorrei proprio essere al vostro posto ;), vi lascio alle direttive!



Cosa fare per partecipare al giveaway

  1. Essere iscritti come lettori fissi del blog (potete farlo sulla colonna a destra alla voce "unisciti a questo sito")
  2. Condividere il banner sul vostro blog (per chi ne possiede uno)
  3. Condividere l'iniziativa sui vari Social Networks (facebook, twitter, G+ a scelta) e quando possibile taggare anche la pagina @Fanucci Editore ; @Leggereditore e @JessicaBrody, su Twitter usando l'hashtag #VioletJessicaBrody
  4. Lasciare un commento alla pagina dell'intervista QUI
  5. Lasciare un commento a questo post con la vostra partecipazione e il vostro indirizzo email + i vostri link di condivisione
  6. Rispondere alla domanda: Se vi venisse data l'opportunità di cancellare una parte della vostra memoria, cosa cancellereste? (Un brutto periodo, un amore finito male, un brutto incidente etc etc)
Ricordo a tutti coloro che vorranno partecipare di leggere e seguire le direttive, in caso contrario la partecipazione verrà resa nulla.
Avete tempo di partecipare al Giveaway fino al 14 Giguno, nei giorni successivi verrà estratto un vincitore tramite il sito random.org.
Al vincitore verrà inviata una mail a cui dovrà rispondere entro qualche giorno di tempo. In caso di mancata risposta verrà estratto un nuovo vincitore.
Non preoccupatevi se non avete modo di condividere l'iniziativa se non possedete nessun Social Network, indicatemelo nei commenti.

Quando il volo 121 della Freedom Airlines precipita nell’oceano Pacifico, nessuno si aspetta che ci siano dei superstiti. Così, la notizia di una ragazza ritrovata a galleggiare tra i rottami dell’aereo, praticamente illesa, fa il giro del mondo. Nessuno sa spiegarsi come possa essere sopravvissuta... tantomeno lei. La sua mente è una tabula rasa: non ricorda il proprio nome né nessun avvenimento della sua vita, e non sa spiegare cosa ci facesse su quel volo. Le sue impronte digitali e il suo DNA non si trovano in alcun database, nessuno ha denunciato la sua scomparsa.
Intrappolata in un mondo che non riconosce, con delle abilità che non è in grado di comprendere e ossessionata da una minaccia che è solo un’eco nella sua testa, la ragazza misteriosa si sforza di rimettere insieme i pezzi del proprio passato e scoprire chi è veramente. Ma a ogni indizio seguono nuove domande, e lei non ha abbastanza tempo per trovare le risposte. La sua unica speranza è un ragazzo affascinante, che sostiene di conoscerla da prima dell’incidente e di averla aiutata a fuggire da un esperimento top secret. Ma lei di chi può fidarsi davvero?


E con questo è tutto! Spero vivamente partecipiate in tanti. Vi confesso che non ho ancora letto il romanzo ma ora ne sono incuriosita moltissimo! Tra l'altro il libro è stato opzionato per il cinema! ;)

GIVEAWAY CHIUSO, VINCITORE ESTRATTO:


Numero tre: GIOIA TWIN




sabato 23 maggio 2015

Speciale: Intervista a Jessica Brody !

Buon pomeriggio carissimi lettori! Arrivo oggi con un post molto speciale. Tempo fa è stata data l'occasione ad alcune blogger dalla Fanucci Editore di mandare delle domande per un'intervista a Jessica Brody vista la sua partecipazione al Salone del libro di Torino, l'autrice è stata recentemente pubblicata in Italia proprio grazie alla CE in questione con il suo romanzo "Violet" primo della serie Unremembered. Ecco, anch'io ho posto le mie domande e sono molto felice siano state selezionate e poste all'autrice. E' stato molto interessante per me leggere questa intervista, visto che ancora non mi sono approcciata alla lettura del suo libro. Ora la curiosità è alle stelle e penso che anche vista la prossima uscita del secondo volume, mi dedicherò alla lettura del suo libro! Vi lascio all'intervista! Rimanete sintonizzati, che potrebbe arrivare presto una sorpresa!

Quando il volo 121 della Freedom Airlines precipita nell’oceano Pacifico, nessuno si aspetta che ci siano dei superstiti. Così, la notizia di una ragazza ritrovata a galleggiare tra i rottami dell’aereo, praticamente illesa, fa il giro del mondo. Nessuno sa spiegarsi come possa essere sopravvissuta... tantomeno lei. La sua mente è una tabula rasa: non ricorda il proprio nome né nessun avvenimento della sua vita, e non sa spiegare cosa ci facesse su quel volo. Le sue impronte digitali e il suo DNA non si trovano in alcun database, nessuno ha denunciato la sua scomparsa.
Intrappolata in un mondo che non riconosce, con delle abilità che non è in grado di comprendere e ossessionata da una minaccia che è solo un’eco nella sua testa, la ragazza misteriosa si sforza di rimettere insieme i pezzi del proprio passato e scoprire chi è veramente. Ma a ogni indizio seguono nuove domande, e lei non ha abbastanza tempo per trovare le risposte. La sua unica speranza è un ragazzo affascinante, che sostiene di conoscerla da prima dell’incidente e di averla aiutata a fuggire da un esperimento top secret. Ma lei di chi può fidarsi davvero?


Ciao Jessica, parlaci di “Violet”. Come hai avuto l’idea? Da cosa sei stata ispirata?
Nel 2009 ho letto la notizia di una ragazza sopravvissuta a un incidente aereo, aveva 14 anni, tutti gli altri passeggeri morirono e lei fu l’unica sopravvissuta. È stato un evento grave, strano; non esiste alcuna spiegazione su come sia stata l’unica sopravvissuta se non un miracolo. Mi sono posta delle domande come, per esempio, cosa è accaduto alla sua memoria in un momento simile? Era in grado di ricordare il proprio nome o qualche altra cosa? Cosa sarebbe accaduto se il suo nome non fosse comparso sulla lista passeggeri e le sue impronte digitali non fossero state registrate? Mi sono anche chiesta cosa sarebbe successo se lei avesse avuto dei poteri sovrumani. La domanda più importante è stata: qual è la vera ragione per cui è sopravvissuta all'incidente? Queste sono le domande che mi hanno spinta a scrivere il libro.
C’è una ragione precisa dietro la scelta di una protagonista femminile?
Ci sono due ragioni per le quali ho scelto una protagonista femminile. La prima, la più importante, è che io amo leggere storie di giovani donne dal carattere forte. Per questo motivo ho creato il personaggio di una ragazza superiore ma, allo stesso tempo, fragile. Il secondo motivo è che, da donna, questa scelta mi ha permesso di interfacciarmi al meglio con il personaggio. Penso anche che ci siano molti libri con protagonisti maschili e che sia ora di dare voce a più personaggi femminili.

mercoledì 20 maggio 2015

Domani in Libreria: Nuova edizione di Città di Carta con locandina del film !

Buon pomeriggio cari lettori! Come stanno procedendo le vostre letture? Oggi qui da me ha iniziato a diluviare, detto sinceramente mi piacciono queste giornate di pioggia per spazzare via un po' di fastidiosa polline. Qualche poveraccio che come me è distrutto dalle allergie?
Il post di oggi è interamente dedicato ad una notizia fresca fresca: la ristampa di "Città di Carta" di John Green, con in copertina la locandina del film. Come molti fan ormai sapranno è in uscita il film tratto dall'omonimo romanzo, con protagonisti la modella Cara Delevigne e Nat Wolff. Vi incuriosisce? Avete già letto il romanzo? Cosa ne pensate delle ristampe in contemporanea all'uscita del film?

IL FILM OMONIMO USCIRA’ NELLE SALE AMERICANE IL 24 LUGLIO E IN ITALIA IL 3 SETTEMBRE
Dopo il successo mondiale di Colpa delle stelle, John Green di nuovo al cinema con il suo terzo romanzo. Nel cast Cara Delevigne e Nat Wolff, premiati ai Cinemacon Awards 2015.


Titolo: Città di Carta
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
Prezzo: 16,00
Pagine: 396
Data uscita: 21 Maggio 2015
Quentin Jacobsen è sempre stato innamorato di Margo Roth Spiegelman, fin da quando, da bambini, hanno condiviso un’inquietante scoperta. Con il passare degli anni il loro legame speciale sembrava essersi spezzato, ma alla vigilia del diploma Margo appare all’improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un’avventura indimenticabile. Forse le cose possono cambiare, forse tra di loro tutto ricomincerà. E invece no. La mattina dopo Margo scompare misteriosamente. Tutti credono che si tratti di un altro dei suoi colpi di testa, di uno dei suoi viaggi on the road che l’hanno resa leggendaria a scuola. Ma questa volta è diverso. Questa fuga da Orlando, la sua città di carta, dopo che tutti i fili dentro di lei si sono spezzati, potrebbe essere l’ultima.
JOHN GREEN (1977) è il pluripremiato autore di romanzi in vetta alla classifica del “New York Times”. Tra i riconoscimenti ricevuti, la Printz Medal, il Printz Honor e l’Edgar Award. È stato per due volte finalista al LA Times Book Prize. Insieme al fratello Hank, ha cofondato Vlogbrothers (youtube.com/vlogbrothers), uno dei canali video più seguiti al mondo. Potete seguire John su Twitter (@realjohngreen) e tumblr (fishingboatproceeds.tumblr.com) e su johngreenbooks.com. John vive con la sua famiglia a Indianapolis, Indiana. È tra le cento persone più influenti al mondo del 2014 secondo il “TIMEMagazine”. Città di carta è stato pubblicato da Rizzoli nel 2009.

TRAILER DEL FILM


martedì 19 maggio 2015

Teaser Tuesday #61 - Lo straordinario viaggio di Edward Tulane

Buon pomeriggio carissimi lettori! Dopo un lunghissimo periodo torna la rubrica Teaser Tuesday del martedì ideata dal blog Should be Reading e con l'intento di riportarvi lo spezzone di un libro che abbiamo attualmente in lettura. Io sto leggendo il tenerissimo "Lo straordinario viaggio di Edward Tulane" di Kate DiCamillo. Non conoscevo l'esistenza di questo libro per i più piccini e l'ho scorto mentre guardavo un drama koreano (My love from the star). Mi affascinavano le quotazioni prese dal libro e scoprendone l'esistenza in italia ho deciso di acquistarlo subito anche per il prezzo modico di 5,90! Penso che mi piacerà moltissimo, già le prime pagine sono tanto tenere, è da molto che non leggo libri per bambini e ne sto riscoprendo la tenerezza.

Teaser Tuesday è una rubrica del martedì ideata dal blog Should be Reading per condividere con voi uno spezzone di un libro che abbiamo attualmente in lettura.

  1. Prendi il libro che stai leggendo 
  2. Apri ad una pagina a caso 
  3. Condividi qualche riga di testo della pagina 
  4. Attenzione a non fare spoiler! 
  5. Riporta il titolo e l'autore del libro
La padroncina di Edward era una bambina bruna sui dieci anni: si chiamava Abilene Tulane e apprezzava Edward quasi quanto Edward apprezzava se stesso.
Ogni mattina, dopo essersi preparata per andare a scuola, Abilene vestiva Edward.
Il coniglio di porcellana possedeva un guardaroba straordinario: completi di seta fatti a mano, scarpe su misura del cuoio più fine disegnate appositamente per i coniglieschi piedi e un'ampia scelta di cappelli, completi di buchi dove infilare le lunghe orecchie espressive. E in tutti quei pantaloni eleganti c'era un taschino per l'orologio d'oro di Edward. Un orologio che Abilene caricava ogni mattina. 
«Guarda, Edward», gli diceva dopo aver caricato l'orologio «tornerò a casa da te quando la lancetta grande arriva sul dodici e la piccola sul tre».
Poi metteva Edward su una sedia in sala da pranzo, con l'orologio in bilico sulla gamba sinistra, e sistemava la sedia in modo che il coniglio potesse guardare fuori dalla finestra e vedere il vialetto che portava alla casa dei Tulane. Dopodiché Abilene gli baciava la punta delle orecchie e usciva. Edward passava la giornata guardando Egypt Street al di là dei vetri, ascoltando il ticchettio dell'orologio e aspettando.


Cosa ne pensate?
Non lo trovate già carinissimo?
Queste righe le ho prese dalle primissime pagine, penso che ognuno di noi da piccolo avesse un pupazzetto o un gioco caro, con cui scambiavamo dialoghi e di cui ci prendevamo cura.
A quanto pare poi questo coniglietto andrà perduto, chissà che avventure vivrà?
Io sono curiosissima di scoprirlo,
ho incuriosito anche voi?
Lo conoscevate?
Fatemi sapere!

lunedì 18 maggio 2015

Recensione - La morte avrà i tuoi occhi di Josh Malerman

Buongiorno miei cari lettori e buon inizio settimana! Lo so, sono stata incredibilmente assente nell'ultimo periodo. Dovete sapere che ho attraversato un periodo di blocco da lettore, dove mi è quasi strano dirlo ma mi sforzavo di leggere. Alla fine visto le difficoltà ho deciso di dedicarmi ad altro e di riposare un po' la mente. Torno però oggi con piacere parlandovi di un libro che mi ha (speriamo) completamente sbloccata: "La morte avrà i tuoi occhi" di Josh Malerman, edito Piemme che ringrazio per la copia. E' stata una lettura veramente intrigante che vi straconsiglio se siete amanti del genere! 

Titolo: La morte avrà i tuoi occhi
Autore: Josh Malerman
Editore: Piemme
Prezzo: 17,00
Pagine: 306
Data uscita: 12 Maggio 2015
Là fuori, in un mondo dove nessuna certezza è più tale, c'è qualcosa di terrificante. Qualcosa che non deve essere visto. Chi è così folle da tenere gli occhi aperti, va incontro a un destino spaventoso. Cinque anni dopo i primi episodi di terrore, pochi sono rimasti a popolare la terra. Vivono bendati, in una cecità autoimposta che li confina in un'oscurità perenne, in case buie e polverose con porte e finestre sprangate. Nessuno di loro ricorda di che colore è il cielo, com'è fatta una nuvola, quanto può abbagliare la luce del sole. Come Malorie che, rimasta sola con i suoi due bambini, ha soltanto una speranza: attraversare il fiume, bendata, e raggiungere un luogo dove alcuni uomini stanno combattendo contro quel male senza nome. Ha aspettato quattro anni perché sa che il fiume, a un certo punto del percorso, si divide in quattro rivoli. E, per scegliere quello giusto, Malorie dovrà fare qualcosa che non fa da anni: aprire gli occhi. E sfidare la sua stessa mente per non cedere alla follia.

Una cosa che mi spaventa enormemente è il vedere cose strane, paurose. Una cosa che mi spaventa ancor di più è dovermi addentrare in qualcosa al buio, senza poter vedere nulla.
Nel mondo creato da Josh Malerman l'epidemia a colpire la civiltà non è fatta di zombie o alieni. Entrare in contatto con qualcosa solo attraverso la vista, per impazzire e morire. Quanto è affascinante e oscuro allo stesso tempo?

Le notizie ai telegiornali iniziano a trasmettere morti raccapriccianti, suicidi auto imposti nelle maniere più dolorose e inimmaginabili. Una, due, tre. Piano piano tutte queste morti sparse nel mondo sembrano trovare un filo a collegarli: sono tutti suicidi e si assomigliano incredibilmente tra loro per la follia dei gesti.
Quando le notizie sono dall'altro capo del mondo, poca è la preoccupazione. L'avvicinarsi del problema nella cittadina di Malorie e dei suoi genitori sembra finalmente iniziare a preoccuparla. Si notano cambiamenti in tutto il vicinato, visto le dicerie le persone iniziano a rinchiudersi in casa e non solo. Porte finestre, spiragli di luce, tutti accuratamente coperti da materassi, coperte. Il male che gira sembra colpire le persone direttamente alla vista, un solo sguardo per impazzire e morire.
Ritrovatasi poi sola Malorie, incinta, deciderà di rispondere ad un annuncio di salvezza di vicini di casa. Lì si nasconde un gruppo, con scorte di cibo e sostegno morale. Ma è davvero possibile vivere al buio, con scorte che finiranno, la mente sotto pressione e continui strani rumori...senza la possibilità di andare a controllarne la provenienza?

Il libro mi è piaciuto veramente molto, seppur il finale mi abbia lasciato un po' l'amaro in bocca. Non c'è una spiegazione logica al male, forse impossibile da spiegare. Rimaniamo ignari su cosa siano le creature che hanno scosso la quotidianità mondana.
Ma l'intero viaggio è stato pauroso, intrigante, ignaro. Un thriller che sconfina nell'horror, in grado di portare a galla molte paure. Il non vedere, non poterlo fare, un tremendo status che impedisce molte comodità o spiegazioni.
La protagonista è dotata di incredibile forza e coraggio, dovuto al doverlo diventare per sopravvivere.
Le sensazioni, descritte nei minimi dettagli. Forse molte cose possono risultare impossibili da fare, per il farle con occhi bendati. Ma dando uno sguardo al mondo reale non è difficile trovare persone realmente cieche in grado di fare cose davvero inimmaginabili.

Un thriller ben scritto, carico di suspense e voglia di sapere. Un viaggio in cui veniamo trascinati insieme ai protagonisti nei minimi rumori, immaginandoci nello status di tastare le cose con il tatto, privandoci della vista. Pauroso, avvincente, travolgente. Caricatevi di coraggio insieme ai protagonisti, per fronteggiare un male che non ci è possibile vedere.

4/5

giovedì 7 maggio 2015

Recensione in Anteprima - Una meravigliosa bugia di Jamie McGuire


Buon giorno lettori! Ne approfitto per pubblicare oggi 07 Maggio la recensione di "Una meravigliosa bugia" di Jamie McGuire, che approda proprio in questa data nelle librerie! So che moltissimi adorano l'autrice e sono da tempo in attesa dei suoi libri. La Garzanti ha fatto un ottimo lavoro e ci delizia con la nuova serie Happenstance, pubblicando tutti e tre i libri a ruota seguiti uno dall'altro. Curiosi?


Titolo: Una meravigliosa bugia (Happenstance #1)
Autore: Jamie McGuire
Editore: Garzanti
Prezzo: 10,00
Pagine: 128
Data uscita: 07 Maggio 2015
Erin è all'ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all'improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l'immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un'impresa ardua. Quasi impossibile.
 

La lettura di "Una meravigliosa bugia" mi è parsa quasi un sogno. La velocità degli eventi, lo stravolgersi degli stessi. Un sogno di quelli belli si, ma troppo per sembrare reali. 
La protagonista Erin è la classica sfigata, non solo a scuola ma nella vita stessa. È nata e vissuta senza un padre, ha una madre fatta e ubriaca quotidianamente, è povera in canna e soprattutto sola. Incassa da anni giorno dopo giorno gli insulti dei suoi compagni, soprattutto di altre due ragazze con il suo stesso nome. Incassa puntando allo spiraglio di luce che è riuscita a crearsi da sola: una borsa di studio lontana dalla città in cui vive, Blackwell (Texas), verso l'Oklahoma. 
Un giorno Weston, ragazzo carino e popolare, sembra insistentemente interessarsi a lei. Presentandosi si come sempre nella gelateria dove lavora, ma iniziando a parlarci e difendendola. Bizzarro. Cosa lo ha portato a cambiare così all'improvviso?
  
In così poche pagine Jamie McGuire come sempre è riuscita ad incastrare elementi nuovi o inaspettati, che arrivano proprio come uno schiaffo improvviso. La brevità del romanzo ha reso la narrazione scorrevole, ma a volte veramente troppo poco credibile per il susseguirsi frettoloso degli eventi. Tra l'altro viene descritta la cittadina in cui vive la protagonista come piccola, ma sembra quasi che in tutta la Blackwell High School ci siano solo studenti ricchissimi tranne lei. Erin mi è risultata in qualche modo apatica, dovuto sicuramente al suo status, ma ai miei occhi poco credibile per la forza, la determinazione e la sfrontatezza che è riuscita a tirare fuori in determinati momenti. 
Weston invece è stato un protagonista maschile adorabile, per la sua dolcezza ma anche per la sua lealtà (seppur tirata fuori un po' tardi...) e umiltà.
Nel compenso una lettura molto piacevole, con l'autrice ormai ho un rapporto di amore e odio, sa stupirmi ma anche deludermi, rimanendo comunque piacevole da leggere. Infondo ho letto sicuramente di peggio (o meglio, cose più assurde o banali anche se approfondite) e Jamie McGuire almeno in così poche pagine è riuscita ad incastrare molteplici elementi che rendono la storia completa sotto molti punti di vista (impresa non semplice): il messaggio su quanto possa essere fastidioso e brutto il bullismo, l'amore, la speranza, il suspense, il destino.

Una lettura che va sicuramente presa senza farsi troppe domande sulla velocità nell'evolversi, ma a cui è piacevole lasciarsi trascinare. Consigliato ad un pubblico poco esigente, romantico, dolce e che crede nell'amore come ad una salvezza. Come accennato, "Una meravigliosa bugia" l'ho vissuto quasi come un sogno di quello surreali forse, ma piacevoli da vivere.
3/5

Cosa ne pensate? Voi invece che rapporto avete con l'autrice?
Siete tra quelli che hanno amato "Uno splendido disastro" o che l'hanno odiato?
Fatemi sapere!

LA SERIE

1. Happensance (Happenstance #1) - Una meravigliosa bugia, 07 Maggio 2015
2. Happensance 2 (Happenstance #2) - Un magnifico equivoco 21 Maggio 2015
3. Happensance 3 (Happenstance #3) - Un'incredibile follia 04 Giugno 2015

mercoledì 6 maggio 2015

WWW Wednesday#30

Buongiorno e buon mercoledì lettori! Come sempre tendo ad accumulare più letture prima di farne un post, quindi non spaventatevi se saranno abbastanza, l'ultimo post risale a quasi un mese fa!

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future.

  1. What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  2. What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  3. What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?
Che cosa stai leggendo?

Sto leggendo "L'ipnotista" di Lars Kepler, thriller chiacchieratissimo ma che al momento mi sta prendendo poco. L'autore si perde in mille chiacchiere e descrizioni, lasciando la parola praticamente a tutti i personaggi per i primi capitoli, rallentando il mio interesse.
Poi ho da un po' in lettura "Piccola dea" di Rufi Thorpe, la trama mi incuriosiva molto e grazie a Sozogno ho potuto iniziarne la lettura. Purtroppo però la vita di una protagonista nel racconto mi sembra tanto deprimente che mi son dovuta prendere una pausa.

Cosa hai appena finito di leggere?
Ho letto e recensito "L'anello dei Faitoren" di Emily Croy Barker (qui la mia recensione). Delusione invece è stato "Le streghe di Astor High" di Brittany Geragotelis, arriverà presto la recensione! Poi ho deciso di leggere "Le sintonie dell'amore" di Colleen Hoover, "Noi ai confini del mondo" di Morgan Matson, che purtroppo a me non è piaciuto. Lettura entusiasmante è stata "Reflections" di Kasie West, ve ne parlerò presto! Ultima lettura, finita proprio ieri sera in anteprima è stata "Una meravigliosa bugia" di Jamie McGuire, di questo ve ne parlerò domani vista la sua uscita!
Cosa leggerai in seguito?
Penso di iniziare la lettura di "The Program" dell'autrice Suzanne Young. Purtroppo nell'ultimo periodo mi sono capitate molte letture così così e sto cercando di risollevarmi il morale leggendo libri che penso possano in qualche modo prendermi. La distopia è un genere che prediligo, quindi, dita incrociate!



Cosa ne pensate delle mie letture?
C'è qualche titolo in particolare di cui vorreste leggere presto una mia recensione?

A voi come è andata?
Fatemi sapere!

venerdì 1 maggio 2015

NOVITA' in libreria: Le principali uscite di Maggio

Buongiorno lettori! Nuovo appuntamento con le novità in libreria, ultimamente le CE ci stanno deliziando con tantissime interessanti nuove uscite, io proprio qualche giorno fa ho fatto una piccola promessa riguardo al controllarmi con le nuove entrate in libreria ma... non so quanto riuscirò a resistere!
DE AGOSTINI

Titolo: Nemmeno in paradiso
Autore: Chelsey Philpot
Editore: DeAgostini
Prezzo: 14,90
Pagine: 352
Data uscita: 5 Maggio 2015
Charlotte Ryder sa già tutto sul conto di Julia Buchanan prima ancora di conoscerla. Prima ancora di doverla ospitare una notte in camera sua, nel dormitorio del St. Anne College. I Buchanan sono il tipo di famiglia che non passa inosservata. Persino la preside Mulcaster è solita interrompere a metà un discorso per guardarli scendere, uno dopo l’altro, dalla loro lussuosa macchina nera. Per i Buchanan frequentare il St. Anne è come vivere in un acquario: tutti sanno tutto di loro. O almeno così crede Charlotte. Quello che non si aspetta, però, arrivando al St. Anne dal lontano New Hampshire, è di poter diventare la migliore amica di Julia Buchanan. Di essere inghiottita nel suo mondo abbagliante, fatto di feste ininterrotte, fiumi di champagne, appuntamenti notturni e incontri segreti. Un mondo in cui all’improvviso anche l’amore sembra a portata di mano. Perché quando Charlotte incontra Sebastian, il fratello di Julia, crede finalmente di avere tutto ciò che ha sempre desiderato. Presto però l’idillio si spezza. E davanti agli occhi di Charlotte si spalanca una tragedia. Un terribile segreto annidato dietro lo sfarzo che illumina le esistenze dei magnifici Buchanan…

Titolo: A piedi nudi, a cuore aperto
Autore: Paola Zannoner
Editore: DeAgostini
Pagine: 304
Prezzo: 14,90
Data uscita: 12 Maggio 2015
Da quando Rachele ha incrociato lo sguardo di Taisir non riesce più a fare a meno di pensare a lui. Sarà colpa dei suoi occhi scuri e profondi, del suo sorriso ammaliante o del suo modo di muoversi, così disinvolto e sicuro ogni volta che sale sullo skateboard e se ne va in giro come se fosse solo al mondo… Sta di fatto che la ragazza ha completamente perso la testa. Ha deciso che vuole sapere tutto di lui: dove vive, cosa gli piace, come passa le giornate dopo la scuola. C’è solo un piccolo problema di cui Rachele non ha tenuto conto e che per Taisir sembra insormontabile: lui è arabo-palestinese, lei è italiana. Lui ha conosciuto l’odio, il dolore e la diffidenza, lei solo l’amore e la speranza. Ma Rachele non ha alcuna intenzione di arrendersi. Perché, in fondo al cuore, sa che Taisir le somiglia più di quanto possa immaginare. Ed è pronta a fare qualsiasi cosa pur di conquistarlo… Anche a dimostrare che, quando c’è l’amore, le differenze sociali e culturali non hanno importanza.

HARLEQUIN MONDADORI

Titolo: Campari a colazione
Autore: Sara Crowe
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 12,90
Data uscita: 05 Maggio 2015
È il 1987 e il mondo di Sue Bowl cambia per sempre. Come se non avesse abbastanza problemi con i suoi diciassette anni, il padre se la fa con un'orribile mangiatrice di uomini di nome Ivana. Ma la madre l'ha sempre spinta a fare del proprio meglio con quello che si ha, e ora ciò che le è rimasto sono il suo amore per la scrittura e una zia a dir poco stravagante. Così Sue si trasferisce per un po' nella malmessa magione di famiglia di zia Coral, Green Place, insieme a un numero sempre crescente di eccentrici personaggi. Lei non vede l'ora di compiere vent'anni, invece zia C. desidera con tutta se stessa averne ancora 30. E come ama ripetere, citando Oscar Wilde: "La tragedia della vecchiaia non è essere vecchi, ma essere giovani" Tra un improbabile gruppo di scrittura, amori adolescenziali e svendite di borse, Sue avrà modo di scrivere , di scoprire cos'è l'amore e di bere il suo primo Campari a colazione. E chissà, forse imparerà anche una cosetta o due che l'aiuterà a fare pace con il passato.

Titolo: Per te qualunque cosa
Autore: Paige Harbison
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 14,90
Data uscita: 05 Maggio 2015
Natalie e Brooke sono amiche da sempre, e per sempre. Così diverse ma inseparabili. Natalie è tranquilla e studiosa, contenta di stare in casa a guardare vecchi film, mentre Brooke è l'anima di ogni festa, la ragazza più popolare della scuola, quella che ognuna vorrebbe essere. Poi all'improvviso tutto cambia: in una folle notte che Natalie non riesce a ricordare e che Aidan, il ragazzo di Brooke, non riesce a dimenticare. L'amicizia tra le due ragazze si trova a una svolta, mettendo in discussione quello che pensavano di sapere l'una dell'altra e facendo loro scoprire che cosa davvero significhi la vera amicizia.

FABBRI - SOZOGNO

Titolo: Con te ho imparato a volare
Autore: Francesco Gungui
Editore: Fabbri Editore
Prezzo: 16,00
Pagine: 288
Data uscita: 16 Aprile 2015
Michele e Rebecca sono più che amici. Sono quasi fratelli. Passano interi pomeriggi a parlare di tutto, a divertirsi con niente, a condividere sogni ed emozioni. Insieme hanno provato addirittura a volare. Una rincorsa sul prato, un salto nel vuoto e pochi istanti che hanno trasformato un sogno in realtà. Poi la caduta, e l’illusione del volo che si spezza e diventa un abbraccio, un bacio, un piccolo meraviglioso incidente. Ma una sera d’autunno tutto cambia e una tragedia stravolge il loro futuro. Da quel giorno maledetto Michele diventa un’altra persona, si rifugia in se stesso, costruendosi intorno una corazza con cui si protegge dalle emozioni e sfugge ai ricordi. Allontana Rebecca, la perde, si lascia andare alla deriva. Ma lei sa che sotto quella corazza c’è ancora il ragazzo che ha conosciuto e che desidera volare.

Titolo: Piccola Dea
Autore: Rufi Thorpe
Editore: Sozogno
Prezzo: 16,50
Pagine: 272
Data uscita: 7 Maggio 2015
A dispetto dei luoghi comuni, il rapporto più intenso per le giovani donne non è quello con il primo amore. È quello con l'amica del cuore. Lorie Ann e Mia, in riva all'oceano della California, sdraiate al sole a scambiarsi segreti, mentre provano a schiarirsi i capelli con il succo di limone, di questa amicizia ne sanno qualcosa. Diversissime tra loro, eppure unite come sorelle, crescono complici e spensierate: non passa giorno senza che l'una sappia nell'intimo cosa nasconde il cuore dell'altra. Siamo nei festosi anni Ottanta, e all'inizio di questa loro storia, che durerà per altri vent'anni, Lorie Ann e Mia si fanno una confidenza che scotta e che impone una decisione complicata: hanno sedici anni e sono rimaste incinte. Mentre Mia è la bulla, scostante, con una famiglia sgangherata, Lorie Ann è la perfezione, quella che tutti invidiano: per la sua bellezza solare, il carattere aperto e generoso, la vita serena avvolta da una famiglia unita. Se la biologia c'entrasse col destino, e la scelta coraggiosa di Lorie Ann di non abortire, all'opposto dell'amica, dovesse venire premiata, avrebbe dovuto essere lei quella baciata dalla fortuna e dal successo. Invece, anno dopo anno, Lorrie Ann scivola in tutt'altra esistenza, e a Mia, pienamente realizzata, non resta che documentare, e interrogarsi sulle ragioni per cui la sorte abbia riservato alla sua "divina" amica un percorso tanto accidentato. Definito in patria un debutto stellare, il romanzo di Rufi Thorpe mostra, con uno stile vivido e graffiante, la profondità dell'amicizia, la natura ambigua della maternità, dell'amore e della lealtà.

GARZANTI

"Le ali della vita", come il precedente "Il linguaggio segreto dei fiori" dell'autrice Vanessa Diffenbaugh, verrà stampato con quattro differenti copertine, ognuna con un simbolo e un significato diversi: LUCCHETTO: fedeltà; FARFALLA: libertà; CUORE: amore; GABBIA: coraggio di cambiare

Dopo "Una meravigliosa bugia" di Jamie McGuire, confermate in uscita anche i seguiti della serie: Un magnifico equivoco (21 Maggio) e Un'incredibile follia (4 Giugno).

Titolo: Una meravigliosa bugia
Autore: Jamie McGuire
Editore: Garzanti
Prezzo: 10,00
Pagine: 128
Data uscita: 07 Maggio 2015
Erin è all'ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all'improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l'immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un'impresa ardua. Quasi impossibile. Una meravigliosa bugia è il primo libro di una nuova trilogia, una nuova appassionante storia firmata Jamie Mcguire, l'autrice idolo di migliaia di lettori. Dopo lo straordinario successo di Uno splendido disastro, Il mio disastro sei tu, Un disastro è per sempre e Uno splendido sbaglio, la regina delle classifiche italiane torna con due personaggi indimenticabili: Erin e Weston. Preparatevi a incontrare i nuovi Abby e Travis. La stessa unicità e lo stesso tormento caratterizzano il loro amore. Perché nessun ostacolo è insormontabile quando il cuore ha fatto la sua scelta.

Titolo: Le ali della vita
Autore: Vanessa Diffenbaugh
Editore: Garzanti
Prezzo: 18,60
Pagine: 336
Data uscita: 04 Maggio 2015
È notte e la nebbia è illuminata a tratti dai fari delle macchine che sfrecciano accanto a lei. Letty si asciuga l'ennesima lacrima e preme ancora più forte il piede sull'acceleratore. Deve correre il più lontano possibile, fuggire da tutti i suoi sbagli, è la cosa migliore per tutti. Perché la sua vita è stata difficile, ha inanellato una serie di errori uno dietro l'altro e adesso tutte le sue paure sono tornate a tormentarla, senza lasciarle una via di scampo. Intanto, ormai molte miglia lontano, i suoi due figli, Alex e la piccola Luna, stanno dormendo serenamente. Non sanno che la mamma li ha lasciati da soli nel loro letto, schiacciata dal terrore di non essere una buona madre. Convinta che senza di lei Alex e Luna saranno più felici. Quando Alex si sveglia e si accorge che Letty non c'è più, capisce che non deve farsi prendere dal panico. Deve occuparsi della sorellina e seguire le regole. Perché Alex ha quindici anni ed è solo un ragazzino, ma è dovuto crescere in fretta per aiutare sua madre Letty e i suoi occhi troppo spesso tristi. A volte guarda verso il cielo e sogna di volare via, in un posto dove l'azzurro del cielo li possa di nuovo colorare di felicità. La sua passione sono la matematica e lo studio delle rotte migratorie degli uccelli. Da loro ha imparato che non importa quanto voli lontano, c'è sempre un modo per tornare a casa. Alex sa che deve trovare il modo di far tornare anche la sua mamma. Solo lui può farlo, solo lui può curare le sue ali ferite e farle spiccare di nuovo il volo. Perché anche quando l'orientamento è perso, l'amore può farci ritrovare la rotta verso il nostro cuore. Dopo l'enorme successo del Linguaggio segreto dei fiori, bestseller internazionale venduto in più di 40 paesi, ancora ai vertici delle classifiche italiane a tre anni dall'uscita, Vanessa Diffenbaugh torna con un romanzo dalla forza dirompente.

Anche per questo mese è tutto! Anche se sono sicura le CE ci delizieranno con altre tantissime succulente uscite.
Avete adocchiato qualcosa di vostro interesse?
C'è qualche titolo tra questi che siete sicuri di prendere?
Fatemi sapere!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...